Mercato

Un quinto dell’OE di Bridgestone Emia sarà EV entro il 2024

Bridgestone EMIA celebra l’European Mobility Week 2021 raccontando la modalità con la quale sta trasformando il suo business per sostenere l’utilizzo dei veicoli elettrici, al fine di rendere la mobilità elettrica più efficiente e accessibile a tutti. 

In qualità di principale partner e fornitore di pneumatici sia per le new entry nel settore della mobilità elettrica, sia per i principali produttori mondiali di veicoli elettrici, Bridgestone sta sviluppando un numero sempre più crescente di pneumatici progettati specificamente per i veicoli elettrici. I pneumatici EV rappresentano attualmente l’11% del totale dei prodotti di primo equipaggiamento (OE) di Bridgestone EMIA per le autovetture – in aumento rispetto al 4% del 2019. Questa cifra dovrebbe superare il 20% nel 2024.  

Già nel 2021, il 50% dei 10 principali produttori di veicoli elettrici a livello globale ha scelto Bridgestone per i propri modelli e, sempre il 50% dei 10 veicoli elettrici più venduti in Europa, monta pneumatici Bridgestone su misura come primo equipaggiamento. Bridgestone EMIA attualmente impegna oltre il 30% delle proprie risorse di sviluppo di pneumatici per i veicoli elettrici. 

Come parte del suo impegno nel contribuire a creare il futuro della mobilità sostenibile, Bridgestone vede la mobilità elettrica come una grande opportunità per ridurre le emissioni di CO2 e rendere la mobilità più sostenibile dal punto di vista ambientale, soprattutto in previsione di un aumento nelle vendite di nuovi veicoli elettrici in Europa (+20%).  

Pionieri nella produzione di pneumatici premium e tecnologie all’avanguardia per veicoli elettrici 

Mentre la mobilità è in continuo cambiamento, soprattutto quando si parla di veicoli elettrici e riduzione delle emissioni di carbonio, Bridgestone sta investendo per renderla più elettrica, accessibile ed efficiente per i produttori OE, gli automobilisti e le flotte, sperimentando pneumatici premium e tecnologie di sviluppo prodotto in collaborazione con i principali produttori di veicoli elettrici. 

In collaborazione, Bridgestone sta sviluppando pneumatici premium che sono progettati su misura per i veicoli elettrici e per le loro specifiche esigenze, come la necessità di una bassa resistenza al rotolamento per risparmiare sulla durata della batteria e affrontare i timori legati alla sua autonomia. 

Gli equipaggiamenti EV di Bridgestone comprendono le migliori tecnologie sostenibili che rispondono ai requisiti specifici dei veicoli elettrici, come Ologic che migliora l’autonomia delle batterie, TECHSYN per ottenere una migliore efficienza all’usura e una minore resistenza al rotolamento – riducendo al contempo il consumo di materie prime a lungo termine – B-Silent per ridurre al minimo la rumorosità del pneumatico e infine, la tecnologia sostenibile e leggera ENLITEN, che riduce la resistenza al rotolamento del pneumatico fino al 30% e il peso fino al 20%, estendendo l’autonomia di guida dei veicoli elettrici e riducendo l’impatto ambientale grazie alla migliore produttività delle risorse. Nel 2021, il 6% degli equipaggiamenti OE di Bridgestone EMIA ha già applicato la tecnologia ENLITEN. Questo numero dovrebbe raggiungere quasi il 10% nel 2022.  

Un altro fattore chiave da affrontare per i veicoli elettrici è l’aumento del peso del veicolo. Ecco perché Bridgestone, in collaborazione con le case automobilistiche, sta sviluppando pneumatici High Load (HL) che sono in grado di sostenere il maggior peso dei potenti veicoli elettrici e ibridi. 

Per evidenziare ulteriormente la sua dedizione al futuro della mobilità elettrica, Bridgestone EMIA sta introducendo quest’anno la marcatura EV sui pneumatici Bridgestone OE, fatti su misura per i veicoli elettrici, per indicare che sono stati sottoposti a test rigorosi, che hanno ricevuto l’approvazione delle case automobilistiche e supportano tutte le caratteristiche dei veicoli elettrici e dei loro produttori – garantendo al contempo autonomia, controllo e durata del pneumatico. 

In collaborazione con i nuovi e i principali produttori di EV del mondo  

Sostenendo l’industria automobilistica nei suoi obiettivi di sostenibilità, Bridgestone sta collaborando con i principali produttori mondiali di veicoli elettrici e ibridi, come ad esempio Mercedes EQA ed EQB, BMW i3, Fiat 500 EV, Nissan LEAF, Volkswagen ID.3 e ID.4 e molti altri. 

L’azienda sta anche collaborando con le new entry nel campo della mobilità elettrica: Bridgestone è partner esclusivo di Lightyear e fornisce pneumatici su misura per la sua prima auto elettrica, a energia solare e a lungo raggio al mondo, la Lightyear One – un progetto che ha visto la combinazione di ologic e ENLITEN Technology per la prima volta. Bridgestone è anche partner di Fisker per la Fisker Ocean che sarà completamente elettrica. Queste e molte altre collaborazioni, come per Audi Q4 e-tron e Seat Cupra Born, ultimi veicoli elettrici a montare pneumatici Bridgestone su misura. 

Emilio Tiberio, COO e CTO di Bridgestone EMIA, ha così commentato l’anno rivoluzionario di Bridgestone nel campo della mobilità elettrica: “Nel nostro percorso per contribuire a creare un futuro della mobilità sostenibile, Bridgestone EMIA si sta evolvendo per poter sostenere l’utilizzo dei veicoli elettrici. Attraverso un approccio completamente integrato, stiamo investendo per rendere la mobilità elettrica più efficiente e accessibile ad automobilisti e flotte. Questo ci rende pionieri nella produzione di pneumatici premium e tecnologie per i veicoli elettrici, soluzioni dedicate alle flotte e alla mobilità. Insieme a questo, collaboriamo con i principali produttori di veicoli elettrici e sviluppiamo una rete di vendita e assistenza pronta per i veicoli elettrici. Basandoci sui progressi che abbiamo già fatto, siamo determinati nel voler supportare i nostri partner a raggiungere i loro obiettivi e le loro ambizioni in termini di sostenibilità, che condividiamo interamente”. 

© riproduzione riservata
made by nodopiano