Gommisti

ALZURA Tyre24: il dietro le quinte del configuratore 3D sulla piattaforma B2B

La piattaforma B2B ALZURA Tyre24 è stata lanciata in Italia nel 2014 con un configuratore 3D per creare un effetto ‘wow’ durante la consultazione dei cerchi. Una simulazione in 3D mostra, in modo estremamente realistico, il veicolo selezionato con la combinazione di ruote e pneumatici al fine di supportare il cliente in ogni fase d’acquisto.

Per mantenere il configuratore 3D continuamente aggiornato per il mercato online lo sferzo è però enorme. Dando infatti uno sguardo dietro le quinte, appare chiaro quanto tempo e impegno tecnico siano necessari, basti pensare che, negli ultimi nove anni, Tyre24 ha inserito 1200 modelli di veicoli in 3D per 52 marche di automobili diverse.

Attualmente il marchio Mercedes è il più rappresentato con 109 modelli. In media, il team 3D dell’azienda prepara per il sito di eCommerce da 5 a 20 veicoli al mese. Per l’elaborazione completa sono necessari da uno a due giorni per veicolo. Questo include, tra le altre cose, la ricerca di dati tecnici e colorazioni. Segue l’elaborazione, la denominazione dei singoli elementi, l’illuminazione e le correzioni di ogni singolo modello 3D.

Nella sezione dei cerchi, 1912 cerchi di 13 produttori di cerchi sono disponibili in 3D sul configuratore. Tra i produttori con più cerchi c’è Borbet con 49 modelli e un totale di 400 articoli nelle diverse dimensioni e colori. Al secondo posto
c’è Autec Wheels con 26 modelli e un totale di 280 articoli individuali per diverse dimensioni e colori. Per una marca di cerchi come Autec Wheels, sono necessari in media due mesi e mezzo di lavoro. Altri due mesi e mezzo sono necessari per il rendering. Ogni modello di cerchio 3D differisce in termini di design, colore, dimensione del cerchio, numero di fori e bulloni. Tutte le varianti di colore non vengono pubblicate sulla base di immagini 3D, ma ogni singolo articolo e variante viene fornito dal produttore con l’invio di un campione.

La grande infrastruttura IT

La “Render farm” del team 3D è composta da 16 calcolatori, che rielaborano continuamente le immagini utilizzando un totale di 224 CPU fisiche per una prestazione totale di 50 GHz. Per la sola immagine principale del configuratore 3D, dal 2012 sono stati rielaborati 2 TB, che corrispondono a 17 milioni di singole immagini. Ogni immagine è composta da nove livelli che possono essere scambiati tra loro a seconda delle necessità. Per le immagini HDRI, che permettono di visualizzare un veicolo in 3D con diversi sfondi, sono attualmente necessari 900 GB di memoria.

© riproduzione riservata
made by nodopiano