Gommisti

UK: Kwik Fit vendesi? A chi?

Pare che Kwik Fit, il più grande network al dettaglio nel Regno Unito, sarà presto messo in vendita. Il gruppo giapponese Itochu, che possiede la holding European Tyre Enterprises Ltd (ETEL) che controlla sia Kwik Fit che il distributore Stapleton’s Tyre Services, ha scelto la banca d’investimento Nomura come consigliere per valutare tutte le opzioni strategiche sul tavolo. Questo è quanto afferma Sky News e anche alcuni addetti ai lavori confermano che la vendita sarà molto probabile.

Le due aziende, sia Kwik Fit che ETEL, preferiscono non commentare la notizia. Quello che è certo è che Kwik Fit ha una certa esperienza nei passaggi di proprietà. In effetti, il fatto che Itochu possieda Kwik Fit da nove anni, rende il gruppo giapponese il proprietario più longevo del settore dei pneumatici da quando il fondatore dell’azienda, Sir Tom Farmer, vendette il network nel 1999.

La cronologia delle vendite potrebbe darci un’idea di un potenziale prezzo per il passaggio di proprietà. Kwik Fit è stato venduto l’ultima volta nel 2011 per 637 milioni di sterline, ma è passato di mano più volte. Il fondatore ha, infatti, venduto l’attività a Ford per 1 miliardo di sterline nel 1999.

Nel 2002, la sola attività legata ai pneumatici è stata venduta di nuovo a CVC Capital Partners, per 330 milioni di sterline. Nel 2005, PAI Partners ha acquistato Kwik Fit per 800 milioni di sterline e venduto il ramo assicurativo per 215 milioni di sterline. L’attuale proprietario Itochu è subentrato nel 2011.

Nessun piano di profitto 2021

Ulteriore supporto alla tesi della vendita può essere trovato nel rapporto finanziario annuale 2020 di Itochu, che rivela che, nonostante sia una delle attività più redditizie all’interno della sua General Products & Realty Company, e nonostante si preveda che il business aggiunga 6,2 miliardi di yen (50,0 milioni euro circa) di utile netto consolidato nel bilancio di Itochu nel 2020, non viene riportato nulla nella colonna relativa al profitto 2021. (vedi tabella).

(Fonte: Rapporto annuale Itochu 2020)

Quindi, se Kwik Fit verrà venduta, sarà l’acquirente? ETEL gestisce 750 centri Kwik Fit, Kwik Plus, Tire City e Central Tyre, oltre a 200 veicoli per il servizio mobile.

ETEL / Kwik Fit detiene un posizione dominante nel commercio al dettaglio di pneumatici nel Regno Unito: la seconda catena più grande è Halfords Autocentres, che possiede 377 centri. Inoltre, la società ha attività di franchising di vendita al dettaglio di pneumatici in tutta Europa in paesi tra cui Italia (Kwik Fit Italia conta ad oggi più di 60 centri affiliati) e Russia.

Tutto ciò sarebbe molto interessante per un produttore di pneumatici globale che cerca di integrare verticalmente e rafforzare la propria posizione nel settore della distribuzione.

Michelin possiede già il terzo più grande rivenditore al dettaglio di pneumatici del Regno Unito (ATS Euromaster), il che rende Bridgestone un possibile acquirente. Se si considera il fatto che negli ultimi anni Bridgestone ha investito ripetutamente in attività di vendita al dettaglio di pneumatici in tutta Europa, lo scenario è più che plausibile. Vale anche la pena ricordare che Bridgestone ha ripetutamente cercato di acquistare Kwik Fit durante le ultime due vendite, nel 2005 e nel 2011.

Kwik Fit, fondata da Sir Tom Farmer nel 1971, celebrerà il suo 50° anniversario l’anno prossimo. Bisogna solo capire chi sarà il proprietario che festeggerà.

© riproduzione riservata
made by nodopiano