Mercato

Quattroruote testa 7 invernali: i risultati

Nel numero 771 di novembre 2019 Quattroruote ha testato 7 pneumatici invernali in dimensione 225/50 R17, montandoli su una Alfa Romeo Giulia.

Il test è stato effettuato nel febbraio 2019, periodo in cui non era ancora presente sul mercato il nuovo Bridgestone LM 005 e, quindi, la casa giapponese è assente dalla prova. Il WR Snowproof di Nokian, per lo stesso motivo, non ha partecipato al test, ma la casa finlandese ha potuto schierare il WR D4. Per valorizzare ulteriormente la prova, oltre ai marchi premium è stato incluso un prodotto di classe media come il Falken Eurowinter HS01 e un cinese economico, il Rovelo RWT-768.

Come di consueto, le prove sono state realizzate su neve, bagnato e asciutto. E, come di consueto, Quattroruote non stila una classifica, ma lascia ai lettori il compito di fare la somma delle stelline assegnate a ciascuna prestazione. Abbiamo fatto i conti per voi.

Test pneumatici invernali Quattroruote: la classifica

  • Michelin Alpin 6 39,5
  • Continental WinterContact TS 860 39
  • Goodyear UltraGrip Performance Gen. 1 38,5
  • Pirelli Winter Sottozero 3 37,5
  • Nokian WR D4 36
  • Falken Eurowinter HS01 33,5
  • Rovelo RWT-768 26,5

A vincere la prova è, quindi, il Michelin Alpin 6, con 39,5 punti, solo mezzo punto davanti al Continental e 1 punto al Goodyear. Il podio è, quindi, tutto molto vicino.

Del Michelin Alpin 6 Quattroruote scrive che è un pneumatico molto equilibrato e facile da controllare, con un ottimo comportamento di guida e prestazioni elevate su tutte le superfici. Dove non eccelle è nella frenata su neve, prova in cui arriva ultimo. A dimostrazione della sua poliedricità, l’Alpin 6 vince 3 prove: l’handling su neve, la frenata su bagnato e la rumorosità. Ottiene anche il podio nello spunto su neve, nell’handling su bagnato e nella frenata su asciutto.

Il WinterContact TS 860 vince la prova di handling sul bagnato, grazie alla sua velocità e all’equilibrio, e quella del confort. Inoltre, secondo la rivista le prestazioni su neve sono buone. Ottiene, infatti, anche i podi nelle prove di spunto su neve e handling su neve. Non convince totalmente nella frenata su bagnato, dove arriva solo quinto, e nella silenziosità.

Le prestazioni su neve del Goodyear UltraGrip Performance Gen. 1 sono il top: vince la prova dello spunto e arriva secondo nell’handling e nella frenata. Su bagnato e asciutto è omogeneo. Podi nella rumorosità, nella frenata su asciutto e nello slalom. Un difetto? Non è molto confortevole.

Secondo Quattroruote l’aderenza su asciutto del Pirelli Winter Sottozero 3 è ottima, e infatti vince la prova di frenata su asciutto e slalom. Anche sul bagnato è convincente: ottiene il podio nelle prove di handling e frenata. Difetti? La rumorosità e il confort, ma anche la frenata su neve.

Quattroruote afferma che il Nokian WR D4 è un pneumatico facile da controllare anche se il grip non è elevatissimo. Il WR D4 arriva terzo nella frenata su bagnato e secondo nello slalom su asciutto e nel confort. Difetti? Trazione e frenata su neve sicuramente migliorabili, dove arriva penultimo. Anche la frenata su asciutto sotto la media.

Per Quattroruote il Falken è valido nella frenata su neve, dove ottiene il podio, così come nella rumorosità. È un prodotto confortevole. Difetti? Grip non elevato su bagnato e neve. Su asciutto non brilla.

Il Rovelo RWT-768 stupisce con il primo posto nella frenata su neve, ma per il resto non convince Quattroruote, piazzandosi ultimo in tutte le altre prove tranne il confort, dove arriva penultimo.

La tabella con i parziali:

© riproduzione riservata
made by nodopiano