Mercato

Goodyear: risultati finanziari in rosso nel secondo trimestre e nel primo semestre 2019

Goodyear Tire & Rubber Company ha presentato i risultati finanziari per il secondo trimestre e la prima metà del 2019.

Le vendite del secondo trimestre 2019 di Goodyear sono state di 3,6 miliardi di dollari, in calo del 5% rispetto a un anno fa, trainate in negativo da una conversione valutaria sfavorevole, volumi inferiori e da vendite ridotte in altre attività legate ai pneumatici. Questi effetti sono stati parzialmente compensati da miglioramenti nel price / mix.

I volumi di pneumatici sono stati di 37,4 milioni, in calo del 4% rispetto al 2018. Il settore ricambio è diminuito di meno dell’1%, mentre l’OE è calato dell’11%, riflettendo una minore produzione globale di veicoli e scelte strategiche di montaggio.

L’utile netto del secondo trimestre 2019 di Goodyear è stato di 54 milioni di dollari (23 centesimi per azione), in calo rispetto ai 157 milioni (65 centesimi per azione) di un anno fa. L’utile netto rettificato del secondo trimestre 2019 è stato di 58 milioni di dollari (25 centesimi per azione), rispetto ai 150 milioni (62 centesimi per azione) del 2018.

La società ha registrato un reddito operativo del secondo trimestre di 219 milioni di dollari nel 2019, in calo rispetto ai 324 milioni dell’anno precedente. La diminuzione riflette i maggiori costi delle materie prime, i volumi più bassi, i risultati più deboli di altre attività legate ai pneumatici e la valuta avversa, parzialmente compensata da un favorevole rapporto price / mix, un migliore assorbimento generale della maggiore produzione nelle Americhe nei trimestri precedenti e risparmi netti sui costi.

Risultati da inizio anno

Le vendite di Goodyear per i primi sei mesi del 2019 sono state di 7,2 miliardi di dollari, in calo del 6% rispetto al periodo 2018 a causa della conversione sfavorevole delle valute estere, volumi inferiori e vendite ridotte da altre attività legate ai pneumatici. Questi fattori sono stati parzialmente compensati dai miglioramenti del price / mix.

I volumi di pneumatici sono stati di 75,4 milioni, in calo del 3% rispetto al 2018. Anche in questo caso, il ricambio è calato dell’1% rispetto all’anno precedente, mentre l’OE del 9%. Il motivo è il medesimo del secondo trimestre: il calo della produzione globale di veicoli e alcune scelte strategiche di montaggio.

La perdita netta di Goodyear è stata di 7 milioni di dollari per i primi sei mesi del 2019 (3 ​​centesimi per azione) rispetto a un utile netto di 232 milioni (96 centesimi per azione) nello stesso periodo dell’anno precedente. La prima metà del 2019 ha incluso, tuttavia, alcune spese significative, in particolare 107 milioni di dollari di “oneri di razionalizzazione”, principalmente legati al piano precedentemente annunciato di ammodernamento di due degli impianti di produzione di pneumatici in Germania. L’utile netto rettificato del primo semestre 2019 è stato di 103 milioni di dollari (44 centesimi per azione) rispetto ai 272 milioni (1,12 per azione) dell’anno precedente.

La società ha registrato un utile operativo del primo semestre di 409 milioni nel 2019, in calo rispetto ai 605 milioni di un anno fa. Il calo è dovuto principalmente ai maggiori costi delle materie prime.

A questo link si possono scaricare i risultati finanziari completi in PDF

made by nodopiano