Mercato

La Commissione Europea istituisce dazi antidumping provvisori in Europa sui TBR

Oggi è stato pubblicato il Regolamento UE 2018/683 della Commissione del 4 maggio 2018, che istituisce un dazio antidumping provvisorio sulle importazioni di pneumatici TBR nuovi o ricostruiti con un indice di carico superiore a 121 originari della Repubblica popolare cinese. I dazi avranno validità per 6 mesi.

La denuncia è stata presentata il 30 giugno 2017 dalla coalizione contro le importazioni sleali di pneumatici, per conto di produttori che rappresentano oltre il 45% della produzione totale dell’Unione di pneumatici nuovi e ricostruiti per autobus o autocarri. La denuncia conteneva elementi di prova sufficienti dell’esistenza del dumping e del conseguente pregiudizio.

Nel documento si legge che “viste le conclusioni raggiunte dalla Commissione in merito al dumping, al pregiudizio, al nesso di causalità e all’interesse dell’Unione, è opportuno istituire misure provvisorie per impedire che le importazioni oggetto di dumping del prodotto in esame arrechino un ulteriore pregiudizio all’industria dell’Unione.”

In particolare:

  • Xingyuan Tire Group Ltd., Co.; Guangrao Xinhongyuan Tyre Co., Ltd. e tutte le altre società in esame avranno un dazio di 82,17 euro.
  • Giti Tire (Anhui) Company Ltd.; Giti Tire (Fujian) Company, Ltd.; Giti Tire (Hualin) Company Ltd.; Giti Tire (Yinchuan) Company, Ltd. riceveranno un dazio di 57,42 euro.
  • Aeolus Tyre Co., Ltd.; Chonche Auto Double Happiness Tyre Corp., Ltd., Qingdao Yellow Sea Rubber Co. Ltd.; Pirelli Tyre Co., Ltd. di 64,13 euro.
  • Chongqing Hankook Tire Co., Ltd.; Jiangsu Hankook Tire Co., Ltd.; di 52,85
  • Altre società che hanno collaborato elencate nell’allegato avranno un dazio di 62,79 euro

Per quanto concerne l’inchiesta antisovvenzioni parallela, nel documento si legge che “la registrazione delle importazioni del prodotto in esame dalla RPC a norma dell’articolo 24, paragrafo 5, del regolamento antisovvenzioni di base dovrebbe essere proseguita.”

Infine, in questa fase del procedimento non può essere adottata alcuna decisione in merito a un’eventuale applicazione retroattiva di misure antidumping.

Il documento della Commissione che istituisce i dazi è disponibile, in italiano, a questo link.

 

Pirelli ha precisato che Pirelli Tyre Co., Ltd. non appartiene ad Aeolus Group e che le predette misure antidumping non hanno effetti su Pirelli in quanto focalizzata solo su pneumatici per Car, Moto e Velo. Pirelli Tyre Co., Ltd è una società del gruppo Pirelli, l’unica “Pure Consumer Tyre Company” a livello globale.

Commenti

commenti

made by nodopiano