Gommisti

I primi 20 produttori di pneumatici: conferme, sorpassi e new entry

La nuova classifica dei primi 20 produttori di pneumatici per fatturato è finalmente disponibile e offre interessanti spunti di analisi sull’evoluzione del settore.

Nulla di nuovo nelle prime 10 classificate, tranne uno switch Sumitomo-Hankook nella 6° e 7° posizione; qualche movimento interessante invece nella seconda decina, tra cui la new entry della coreana Nexen.

Per quanto riguarda i leader del mercato e il loro sviluppo negli ultimi dieci anni, è interessante notare come tutti i produttori siano cresciuti in modo significativo. Tutti tranne Goodyear. Aziende come Continental, Sumitomo (Falken) o – ancor di più – Hankook sono riuscite ad incrementare di molto i propri ricavi dal 2007 a oggi, rispettivamente del 67, 72 e 95 per cento. Anche i colossi Bridgestone e Michelin hanno aumentato le vendite del 28 e 40 per cento. Goodyear, invece, ha perso dal 2007 a oggi il 3,7 per cento, in termini di fatturato, ed è quindi l’unico produttore della top 10 del settore ad essere rimasto fermo nel tempo.

Anche la seconda metà della classifica merita alcune considerazioni.

Come nell’anno precedente, anche nel 2016 si registrano alcuni piccoli spostamenti e scambi di posizione per aggiudicarsi un posto tra i primi venti. Il produttore americano Cooper Tires, che negli ultimi dieci anni ha incrementato il fatturato del 25%, è riuscito a risalire al decimo posto, sorpassando di nuovo Giti Tire, che rimane nel comunque onorevole 11° posto.

Interessante notare come gli ambiziosi produttori indiani MRF e soprattutto Apollo Tyres continuino, passo dopo passo, a scalare la classifica e a realizzare  le strategie di sviluppo dichiarate nel corso degli anni, anche se con qualche ritardo rispetto ai piani, almeno per Apollo Tyres.

Un altro trend ormai incontestabile del settore industriale dei pneumatici è la presenza delle aziende cinesi all’interno della classifica. Sono infatti ben quattro le aziende in Top 20, escludendo Giti Tire, che ha la sede a Singapore. Se il primo produttore cinese, quest’anno al dodicesimo posto con il marchio Westlake, è ormai da anni Hangzhou Zhongce, diventa sempre più stabile anche la presenza di  Shanghai Huayi (ex Double Coin) e di Shandong Linglong, rispettivamente al 17° e 20° posto. In mezzo a loro, al 18° posto, si piazza invece Sailun Jinyu Group.

L’altra novità della classifica 2016 è, come già anticipato, l’ingresso della coreana Nexen Tires, che, con il suo 19° posto, porta a tre la presenza delle aziende sudcoreane in Top 20, aggiungendosi ad Hankook (7°) e Kumho (14°).

Nel corso dell’ultimo anno fiscale, già 24 aziende del settore pneumatici sono riuscite a superare il miliardo di euro di fatturato. Dieci anni fa erano solo la metà.


La classifica redatta ogni anno dal Gruppo editoriale Profil-Verlag, cui appartengono le testate giornalistiche PneusNews.it, Reifenpresse.de e Tyrepress.com, viene realizzata sulla base dei fatturati dichiarati nei report finanziari di ciascuna azienda, sulla base del tasso di cambio medio dell’anno in euro.

Scarica il PDF della CLASSIFICA TOP 20

 

© riproduzione riservata
made by nodopiano