Mercato

SKF: bilancio di fine anno 2016

SKF ha presentato i risultati finanziari del 2016. Nel corso del 2016 l’azienda ha assistito a un graduale miglioramento delle condizioni di mercato, per effetto del quale SKF è ora tornata a crescere. Le vendite organiche del quarto trimestre sono cresciute dell’1,2% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Le vendite sono state leggermente superiori rispetto ai precedenti trimestri, trainate principalmente dall’Asia. Le vendite nette del trimestre sono ammontate a 18,8 miliardi di corone svedesi. Nel corso del trimestre SKF ha registrato un graduale rafforzamento della domanda nonostante un minore anticipo degli acquisti tipico di questo periodo dell’anno. L’utile operativo, escluse le spese non ricorrenti, è stato pari a 1.741 milioni di corone svedesi, in lieve aumento rispetto allo scorso anno. Il margine operativo è stato del 9,3%, escluse le spese non ricorrenti. Nel trimestre SKF ha sostenuto costi per il nuovo sistema gestionale aziendale pari a 280 milioni di corone svedesi, e questo ha inciso negativamente sul margine per 1,5 punti percentuali.

Le attività del settore industriale hanno prodotto un margine operativo dell’11,0%, escluse le spese non ricorrenti. SKF ha assistito a un aumento della domanda in Asia, in particolare nella distribuzione industriale e nel mercato delle trasmissioni di potenza e macchine a fluido. In Europa la domanda complessiva è rimasta relativamente invariata, mentre è stata registrata una crescita del business nella distribuzione, nonché nel settore ferroviario e dell’industria generale. In Nord America persistono condizioni di mercato impegnative, sebbene lo sviluppo tenda a stabilizzarsi.

Le attività del settore automobilistico hanno fatto registrare un margine operativo del 5,3%, escluse le spese non ricorrenti. Le vendite organiche del trimestre sono cresciute del 3,3% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, trainate principalmente dalla forte crescita in Asia delle vendite sia di automobili sia di autocarri.

Nel quarto trimestre persiste un solido flusso di cassa, pari a 1.428 milioni corone svedesi. La diminuzione di 3 miliardi di corone svedesi del debito netto ha rafforzato lo stato patrimoniale, portando l’azienda vicino al raggiungimento dell’obiettivo di debito netto/capitale dell’80%.

Lo scorso mese SKF ha annunciato ulteriori investimenti strategici negli stabilimenti di Schweinfurt, in Germania, e Dalian, in Cina. Negli ultimi 18 mesi sono stati annunciati investimenti negli stabilimenti di produzione e nei centri di distribuzione in tutto il mondo. Il primo di questi in fase di completamento è il nuovo canale di produzione per cuscinetti orientabili a rulli di Göteborg, dove sono attualmente in produzione i primi ordini di prova.

Il nuovo sistema gestionale aziendale è entrato in funzione in Svezia e Finlandia lo scorso 4 gennaio. Si tratta di un investimento definito importante per il gruppo ed è stato implementato secondo le previsioni.

Per il primo trimestre 2017, l’azienda si aspetta una domanda di prodotti e servizi leggermente superiore rispetto allo scorso anno e relativamente immutata rispetto al quarto trimestre 2016.

Cliccare qui per tutti i dati finanziari 2016.

Comments

comments

made by nodopiano