Mercato

Mercato auto italiano positivo anche ad agosto: +10,6%

Secondo i dati pubblicati dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, ad agosto il mercato italiano dell’auto totalizza 59.203 immatricolazioni, con una crescita del 10,6% rispetto allo stesso mese del 2014. Nei primi otto mesi del 2015, i volumi immatricolati si attestano a 1.065.556 unità, il 15% in più rispetto a gennaio-agosto 2014.

“Il mercato auto italiano mantiene il segno positivo anche ad agosto, mese storicamente caratterizzato da volumi bassi per via delle ferie estive – ha commentato Gianmarco Giorda, Direttore di ANFIA. Si tratta di un mese che, quest’anno, ha beneficiato di un giorno lavorativo in più rispetto ad agosto 2014, fattore che sicuramente ha inciso sul risultato finale, comunque sostenuto dal trend crescente degli ordini d’acquisto nei mesi precedenti. Come già sottolineato nei mesi scorsi, la ripresa del mercato nazionale ed europeo sta avendo effetti positivi sulla produzione domestica di autovetture, che nel primo semestre 2015, secondo i dati di ANFIA, risulta in crescita del 63%. Questo andamento positivo è confermato anche dai dati ISTAT, che riportano una crescita della variazione tendenziale dell’indice della produzione industriale per il settore automotive (inclusi veicoli industriali, carrozzerie di autoveicoli, rimorchi e componenti per autoveicoli) del 24,9% a gennaio-maggio 2015, mentre la crescita per l’industria nel suo complesso (con la sola esclusione del settore Costruzione) è appena dello 0,5%. A mitigare un troppo facile ottimismo – conclude Giorda – ci pensa, comunque, il dato relativo ai volumi che, per il mese di agosto, non erano così bassi dal lontano 1964 (poco più di 57.800 unità1). Un simile confronto induce a rammentare che il settore, in questa prima fase di ripresa, ha bisogno di un sostegno adeguato in termini di politiche industriali, nonché di una fiscalità più equa, per tornare a livelli di sviluppo pienamente in linea con le sue potenzialità”.

Secondo l’anticipazione dello scambio di dati tra ANFIA e UNRAE, ad agosto 2015 gli ordini ammontano a circa 65.000, il 16,5% in più rispetto ad agosto 2014. Nei primi otto mesi del 2015, gli ordini effettuati sono stati 1.058.000, in crescita del 16% rispetto allo stesso periodo del 2014.

Analizzando le immatricolazioni per alimentazione, ad agosto le auto a benzina raggiungono una quota del 30,4% (27,6% un anno fa), in ribasso rispetto al mese precedente (32,6%), mentre per le vetture diesel la quota di mercato risulta pari al 55,8%, in ribasso rispetto al 56,6% di un anno fa, ma in crescita rispetto a luglio 2015 (53,7%).

Per le vetture a GPL, la quota di mercato è del 7,6% ad agosto (contro il 10% di un anno fa), in calo anche rispetto a luglio 2015 (8,2%). Il metano si attesta, nel mese, al 4,6% di quota (6,3% un anno fa), in leggero rialzo rispetto a luglio 2015 (4,2%). Le vetture ibride ed elettriche, infine, portano la quota all’1,5%, contro l’1,3% di un anno fa (1,4% a luglio 2015).

Secondo l’indagine ISTAT, ad agosto l’indice del clima di fiducia dei consumatori (base 2010=100) torna a crescere dopo il calo registrato a luglio, passando a 109 da 106,7 del mese precedente. L’indice del clima di fiducia delle imprese (base 2010=100), invece, replica la lieve flessione già riportata a luglio, passando da 104,3 a 103,7. In riferimento al clima di fiducia dei consumatori, il giudizio sull’opportunità attuale di

acquisto di beni durevoli migliora, con un saldo che passa da -59 a -55. Anche per le intenzioni future di spesa dei beni durevoli si registra un aumento del saldo, da -88 a -78.

Secondo le stime preliminari ISTAT, ad agosto l’indice nazionale dei prezzi al consumo aumenta dello 0,2% sia rispetto al mese precedente sia nei confronti di agosto 2014, facendo registrare lo stesso tasso tendenziale di luglio. Si segnala un’ulteriore caduta dei prezzi nel comparto dei Beni energetici non regolamentati (-10,4%, da -8,7% di luglio), con ribassi congiunturali che riguardano quasi tutti i carburanti.

Il prezzo della Benzina segna un ribasso del 3%, con un’accentuazione della flessione su base annua di oltre due punti percentuali (-9,3%, da -7,0% di luglio); quello del Gasolio diminuisce del 3,2% rispetto al mese precedente e il relativo calo tendenziale si amplia di due punti percentuali (-12,9%, da -10,9% di luglio). I prezzi degli Altri carburanti diminuiscono dell’1% su base mensile – per effetto del ribasso del GPL – e del 17,9% su base annua (era -17,2% a luglio).

Le marche nazionali, nel complesso, totalizzano nel mese 16.646 immatricolazioni (+12,5%) e portano la propria quota di mercato dal 27,7% di un anno fa al 28,1%. I marchi di FCA (escludendo Ferrari e Maserati) totalizzano nel complesso 16.595 immatricolazioni nel mese (+12,7%), con una quota di mercato che sale dal 27,5% di un anno fa al 28%, e un andamento positivo per tutti i brand: Fiat (+3,7%), Alfa Romeo (+36,7%), Lancia/Chrysler (+11,8%) e Jeep (+216,4%).

Nel periodo gennaio-agosto 2015, le marche nazionali nel complesso totalizzano 303.834 immatricolazioni (+17,1%), portando la propria quota di mercato dal 28% di un anno fa al 28,5%. I marchi di FCA (escludendo Ferrari e Maserati), totalizzano 302.343 immatricolazioni (+17,1%), con una quota di mercato che passa dal 27,9% di un anno fa al 28,4%. Tutti i marchi FCA riportano un trend positivo nel periodo gennaio-agosto.

Anche Ferrari, Maserati e Lamborghini chiudono con il segno più, a +5,5%, +7,4% e +14,6% rispettivamente.

Sono cinque i marchi italiani nella top ten di agosto, con Fiat Panda (3.823 unità), Fiat Punto (2.622) e Lancia Ypsilon (2.496) stabili a condurre la classifica. Al quinto posto, troviamo Fiat 500L (1.815), che conquista quattro posizioni rispetto al mese precedente, mentre al nono posto, in recupero di una posizione rispetto a luglio, si colloca Fiat 500 (1.440).

A condurre la top ten diesel del mese troviamo Fiat Punto (1.223 unità), che risale di sette posizioni rispetto al mese precedente, seguita, al quarto posto, da Fiat 500L (915) e, al quinto, da Jeep Renegade, che recupera cinque posizioni in classifica rispetto a luglio. In sesta posizione si colloca Fiat Panda (869), mentre al nono posto troviamo Fiat 500X (793).

Rimane perlopiù allineato ai livelli di un anno fa il mercato dell’usato, che totalizza 233.338 trasferimenti di proprietà al lordo delle minivolture a concessionari ad agosto 2015, in leggera flessione (-0,8%) rispetto allo stesso mese del 2014. Nei primi otto mesi del 2015, i volumi ammontano a 2.924.144 unità, pari al 7,9% in più rispetto al periodo gennaio-agosto 2014.

Comments

comments

made by nodopiano