Mercato

Greentire protagonista a SuperQuark racconta il ciclo di vita dei PFU

Nella puntata del 6 luglio SuperQuark, in onda in prima serata su Rai1, ha dedicato un servizio a una delle più grandi passioni degli italiani: l’automobile. In Italia ne circolano quasi 35 milioni, alle quali possiamo aggiungere altri 7 milioni di moto e motorini e altre centinaia di migliaia di camion e mezzi pesanti. Ma dove finiscono le 350 mila tonnellate di pneumatici che ogni anno gli automobilisti italiani sostituiscono con gomme nuove?

Greentire ha accompagnato le telecamere di SuperQuark alla scoperta del ciclo di vita dei pneumatici fuori uso, dalla fase di raccolta alle straordinarie applicazioni della gomma derivata da PFU, passando dagli impianti di stoccaggio e di trattamento.

Il viaggio è iniziato da Bagnolo Mella, in uno degli impianti di trattamento di Greentire. Appena avvenuta la consegna di un carico di PFU, i vecchi pneumatici vengono inseriti in una macchina trituratrice e fatti a pezzi: primo passo da compiere verso il recupero totale di materia, nel pieno rispetto della direttiva europea e della mission Greentire. Giunto alla seconda fase, il materiale, previa separazione delle fibre tessili e della componente metallica, viene trasferito nel settore granulazione, che riduce la gomma in parti sempre più piccole, fino ad ottenere il granulato e il polverino, i due prodotti più richiesti dal mercato.

Un ingegnere Greentire ha illustrato, poi, gli innumerevoli usi del granulato da recupero PFU, utilizzato sia per gli elementi di arredo urbano, che per le aree di gioco, nel campo dell’edilizia come in quello sportivo vero   e proprio. L’innata tendenza dell’azienda all’innovazione e la collaborazione con il mondo accademico e con i laboratori di ricerca ha prodotto eccellenti risultati per nuovi utilizzi e quindi nuovi mercati per il granulato di gomma.

Le due applicazioni più sorprendenti che hanno entusiasmato la redazione di SuperQuark sono state i pavimenti per allevamenti e circoli equestri, ricordati affettuosamente come materassi per le mucche, e i letti di arresto per ridurre al minimo i danni in caso di overrun negli aeroporti.

Scoprite i dettagli nel servizio televisivo:

 

Comments

comments

made by nodopiano