Mercato

Yokohama Rubber capitalizza e cresce

Yokohama è oramai entrata nella quarta fase del Grand Design 100, il piano di sviluppo a 360° in vista del centenario della fondazione, nel 2017.

La quarta ed ultima fase prevede il consolidamento economico del business, con l’obiettivo  finanziario di raggiungere una quota di vendite annuali pari a 770 miliardi di Yen, circa 5.5 miliardi di Euro. Per raggiungere tali obiettivi, Yokohama sta continuando ad investire, tanto nel settore pneumatici, quanto nel segmento multiple business (che comprende la produzione di tubi marini per l’estrazione del petrolio, parabordi marini, nastri trasportatori per l’astrazione in cava, prodotti per il golf e cabine igieniche per aerei).

Nel segmento tyres, oltre ad espandere e migliorare l’efficienza produttiva (l’obiettivo è di arrivare a 74 milioni di pneumatici prodotti nel 2017, contro i 68 del 2014), Yokohama si sta concentrando sulla collaborazione con i principali produttori di auto attraverso l’implementazione dei primi equipaggiamenti. L’ultimo esempio in questo campo è la collaborazione con Porsche per il fitting della Cayenne con il modello High Performance Yokohama ADVAN Sport V105 nella misura 295/35 R21 107Y.

Nel Multiple Business, Yokohama sta invece investendo molto nella produzione di tubi per il sistema di refrigerazione delle auto, con un particolare attenzione allo studio di tecnologie a basso impatto ambientale, già al centro dello sviluppo di tutti gli pneumatici in gamma.

Una delle fabbriche più importanti per la creazione di questi elementi è in Messico, dove si producono sia i tubi per l’impianto di condizionamento, sia i tubi per la refrigerazione dell’olio nel radiatore. La fabbrica messicana è di recente costruzione e subirà notevoli investimenti per l’ulteriore sviluppo di questi prodotti, altamente tecnologici e per i quali esiste una forte domanda di mercato.

Oltre all’investimento messicano, Yokohama Rubber ha anche recentemente fondato una filiale a Singapore, atta all’approvvigionamento di materie prime. Yokohama si è concentrata infatti da qualche anno anche su questa delicata e strategica fase della propria operatività, con l’obiettivo di avere sempre di più materie prime sicure e di qualità per una filiera produttiva completamente controllata. L’approvvigionamento costante e sicuro della gomma naturale, in primis, è infatti fondamentale per garantire la produzione con una qualità costantemente elevata.

Tutte queste attività, i continui investimenti e il costante impegno della casa madre, nonchè di tutte le fabbriche e le filiali, al raggiungimento di obiettivi e standard non solo economici, ma anche ambientali e sociali, sempre più elevati sta premiando Yokohama. I dati del primo trimestre del 2015 sono infatti incoraggianti: evidenziano il reddito operativo trimestrale più alto di sempre, pari a 11.8 miliardi di yen, circa 85 milioni di Euro.

Comments

comments

made by nodopiano