Mercato

Quattroruote testa la tecnologia Pirelli Seal Inside: un successo!

Quattroruote ha testato la tecnologia Seal Inside di Pirelli con una prova di lunga durata, utilizzando un treno di Pirelli Cinturato All Season su un’Alfa Romeo Giulietta 1.4 Turbo 105CV. I collaudatori hanno inserito un chiodo di quattro millimetri di spessore e una vite autofilettante nel pneumatico anteriore destro. La Giulietta è stata successivamente guidata per quasi cinque ore e mezza ad una velocità media di 84 chilometri all’ora e, dopo aver percorso 452 km, i tester hanno concluso che il “l’All Season danneggiato ha percorso tutto il tragitto in modo sicuro e silenzioso.”

Durante il viaggio, la pressione all’interno del pneumatico danneggiato è diminuita solamente di 0,1 bar rispetto a quella dei pneumatici intatti. “La pressione del pneumatico forato era solo leggermente diversa anche dopo alcuni giorni”, ha riferito la redazione di Quattroruote. Dopo una settimana, la pressione dell’aria nei pneumatici intatti era 2,24 bar, mentre quella del pneumatico danneggiato era 2.14 bar.

Seal Inside impiega uno strato di sigillante sotto il battistrada e la carcassa del pneumatico. Questo strato è contenuto all’interno di una copertura sottile di nylon che impedisce la dispersione del sigillante e lo protegge dalla sporcizia. Quando un corpo estraneo penetra nel pneumatico, il mastice sigillante forma una guaina che avvolge il corpo estraneo dal momento in cui penetra, impedendo così la fuoriuscita di aria e la conseguente perdita di pressione. Quando l’oggetto viene estratto, il mastice stesso sigilla il foro d’uscita.

Pirelli fornisce pneumatici dotati della tecnologia Seal Inside in equipaggiamento originale a Volkswagen per diversi modelli, tra cui la nuova Touran e la Passat.

Comments

comments

made by nodopiano