Motorsport

Lorenzo: a Le Mans la seconda vittoria consecutiva

Con il primo posto di Le Mans Jorge Lorenzo ha vinto la seconda gara consecutiva di questa stagione, battendo tutti gli altri rivali grazie ad un ritmo insostenibile per chiunque. Partendo dalla terza posizione in griglia, Lorenzo è stato in grado di bruciare Andrea Dovizioso, mettendo già un secondo di distacco alla fine del primo giro tra sé e Dovizioso. Anche Rossi, dopo aver passato Dovizioso, si è dovuto accontentare del secondo posto, e Lorenzo ha così passato il traguardo indisturbato con 3,280 secondi di vantaggio. Ad altri otto secondi è arrivato Dovizioso, che è salito sul podio in tutte le gare, tranne una, corse finora. Il tempo di gara complessivo di Lorenzo è record: ben diciannove secondi meglio del precedente miglior tenpo, mentre il nuovo record sul giro del circuito è stato stabilito da Rossi, con 1’32.8 al quarto giro, sette decimi di secondo meglio del precedente record.

Le condizioni della pista per la gara erano nettamente più calde rispetto ai precedenti due giorni, con una temperatura di picco dell’asfalto durante la gara di 42 ° C, più di venti gradi maggiore di quanto è stato registrato durante le qualifiche. Anche se le temperature erano molto più calde, i piloti hanno utilizzato le stesse combinazioni di pneumatici scelte il sabato, perché non c’era tempo per valutare le opzioni a mescola dura anteriori e posteriori. Tutti i piloti hanno quindi scelto la mescola anteriore morbida, mentre al posteriore la scelta più popolare è stata la morbida, con diciotto piloti. I restanti sette piloti hanno corso con la extra-morbida.

La seconda vittoria permette a Lorenzo di scavalcare Dovizioso al secondo posto nella classifica del campionato, a soli quindici punti da Rossi, che mantiene il primo posto in campionato. Dovizioso è ora terzo a quattro punti da Lorenzo.

Jorge Lorenzo: “Ho fatto una buona partenza e ho potuto superare Dovizioso all’esterno alla curva due. È stata una battaglia dura con Dovizioso, perché il distacco è stato sempre nel secondo, e quando ho visto Valentino dietro di me al secondo posto, sapevo che avrei dovuto spingere di più. Sono stato in grado di costruire un gap, cambiando il mio stile di guida per far funzionare il pneumatico anteriore al meglio verso la fine della gara. Ottenere un’altra vittoria era importante per il campionato, quindi sono molto felice.”

Comments

comments

made by nodopiano