Mercato

Brescia e Maranello vincono la gara Texa dedicata ai migliori meccanici italiani in erba

Si è conclusa la settima edizione del TEXA Diagnosis Contest, avvincente competizione dedicata ai giovani meccanici organizzata da TEXA, con la vittoria di Omar El Kanadli e Graziano Pennacchio del Centro di Formazione Professionale “Giuseppe Zanardelli” di Verolanuova (Bs) nella categoria “Centri di Formazione” e di Alessandro Spinetti e Giulio Sacchet dell’Istituto Professionale Statale per l’Industria e l’Artigianato “Alfredo Ferrari” di Maranello, istituto fondato da Enzo Ferrari nel 1962 per formare le sue maestranze e dedicato al padre, nella categoria “Istituti Professionali Statali per Industria e Artigianato”. Le coppie vincitrici sono state premiate dal Presidente di TEXA Bruno Vianello e dal Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto Daniela Beltrame con un prestigioso strumento di diagnosi.

Il contest, che si è svolto nei giorni 6 e 7 maggio presso la sede TEXA di Monastier di Treviso, ha coinvolto i migliori 44 studenti (due per ogni istituto, con un’età compresa tra i 16 ed i 19 anni), accompagnati da 39 insegnanti provenienti da 22 istituti tecnici e professionali pubblici e privati dislocati su tutto il territorio nazionale, aderenti al programma sociale e formativo TEXAEDU Academy.

“Con quella di quest’anno siamo giunti alla settima edizione del TEXA Diagnosis Contest, una competizione grazie alla quale gli studenti si mettono realmente in gioco, sfruttando tutte le conoscenze acquisite in ambito meccanico ed elettronico nel corso dell’anno scolastico – ha commentato Bruno Vianello, Presidente ed Amministratore Delegato di TEXA. “È appagante vedere con quanta passione questi giovani affrontino le prove, sia teoriche che pratiche, alle quali vengono sottoposti. Sono orgoglioso di loro e del lavoro che abbiamo saputo portare avanti fino ad ora grazie al programma sociale TEXAEDU. Un ringraziamento da parte mia va anche agli insegnanti, che seguono questi ragazzi con grande professionalità”.

Per l’IPSIA “A. Ferrari” di Maranello si tratta della seconda vittoria nel Contest mentre il CFP “G. Zanardelli” è alla terza affermazione, dopo quelle ottenute nel 2013 e nel 2014. Le prove che gli studenti hanno dovuto affrontare sono servite a dimostrare la perfetta conoscenza e padronanza di tutti gli aspetti legati all’elettronica applicata ai moderni veicoli, anche attraverso l’utilizzo di strumenti come multimetri ed oscilloscopi oppure analizzando un impianto di climatizzazione di un veicolo o ancora realizzando la scheda tecnica relativa ad un componente elettronico di una moto.

Ecco le ventidue scuole TEXAEDU che hanno partecipato all’edizione 2015: Istituto Professionale Statale “Leon Battista Alberti” di Rimini, Istituto Professionale Statale “Archimede” di Barletta, Centro di Formazione Professionale “Bassa Reggiana” di Reggio Emilia, Istituto Professionale Statale “Belluzzi Fioravanti” di Bologna, Istituto Professionale Statale “Carlo Cattaneo” di Roma, Istituto Professionale Statale “Di Marzio Michetti” di Pescara, Centro di Formazione Professionale “Luigi Einaudi” di Bolzano, Centro di Formazione Professionale ENAIP di Trento, Centro di Formazione Professionale ENAIP Veneto di Cittadella (Padova), Istituto Professionale Statale “A. Ferrari” di Maranello (Modena), Fondazione Casa della Gioventù di Trissino (Vicenza), Centro di Formazione Professionale “Forma Futuro” di Parma, Centro di Formazione “Latina Formazione Lavoro” di Latina, Istituto Professionale Statale “Luzzati Gramsci” di Mestre (Venezia), Istituto Professionale Statale “Guglielmo Marconi” di Imperia, Istituto Professionale Statale “Orazio Olivieri” di Tivoli, Istituto Professionale Statale “Sandro Pertini” di Terni, Centro di Formazione Professionale “Pia Marta” di Milano, Centro di Formazione Professionale “Scaligera Formazione” di Verona, Istituto Professionale Statale “Scarpa Mattei” di San Stino Di Livenza (Treviso), Centro di Formazione Professionale “Giuseppe Zanardelli” di Edolo (Brescia), Centro di Formazione Professionale “Giuseppe Zanardelli” di Verolanuova (Brescia).

TEXA Diagnosis Contest nasce dalla volontà di TEXA di mettere a confronto i migliori allievi delle scuole tecniche e professionali che aderiscono al programma sociale e didattico TEXAEDU, in un’esperienza unica e stimolante che faccia capire loro l’importanza dello studio e del mettere in pratica quanto appreso per essere pronti ad affrontare il mondo del lavoro.

TEXAEDU è un programma di responsabilità sociale che ha come obiettivo la formazione e l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro, attraverso la diffusione di competenze meccatroniche, istituito da TEXA nel 2004 e che si è meritato il riconoscimento ufficiale del Ministero dell’Università, Educazione e Ricerca.

Sono così nati, presso le scuole professionali e gli istituti tecnici italiani, corsi biennali che hanno le precise finalità di:

  • Avvicinare scuola e aziende attraverso la messa a punto di specifici moduli formativi e professionalizzanti che contribuiscano a sviluppare una formazione professionale collegata con il sistema produttivo;
  • Concorrere a diffondere il proprio modello formativo caratterizzato da una notevole integrazione tra attività pratica e teorica grazie a supporti didattici funzionali al miglioramento delle conoscenze e capacità tecniche;
  • Formare tecnici che, oltre alle conoscenze teorico pratiche di base, posseggano una preparazione sulla diagnosi elettronica e sull’utilizzo degli strumenti impiegati, come richiesto oggi dal mercato automotive.
  • Supportare gli insegnanti nella formazione tecnica attraverso incontri di aggiornamento annuale.

TEXA si è impegnata a fornire ai diversi istituti scolastici aderenti al progetto tutta la strumentazione e il materiale didattico necessari per formare figure professionali altamente specializzate nella moderna diagnostica elettronica dei veicoli.

Il progetto TEXAEDU finora ha realizzato 45 corsi di abilitazione per i docenti, abilitato oltre 100 docenti, coinvolto oltre 3.500 studenti.

Comments

comments

made by nodopiano