Notizie

Tech Europe: due sensori e una soluzione a 360° per i gommisti

Con headquarter in Irlanda del nord, Tech Europe è la sede europea dell’americana Tech International, un’azienda fondata in Ohio nel 1939 che produce e distribuisce oltre 10.000 prodotti di servizio e riparazione per pneumatici, ruote e prodotti industriali in gomma. Il tema TPMS trova dunque l’azienda preparata dall’esperienza ormai avviata da alcuni anni negli Stati Uniti e il pacchetto offerto in Europa è completo: una gamma in costante evoluzione di sensori aftermarket, tra cui due di produzione propria, lo strumento di diagnosi e programmazione VT56 prodotto da Ateq e marchiato Tech, i kit di servizio, un sito chiaro ed esauriente (in inglese) e un sistema per ordinare online a disposizione dei distributori. Il sito offre il consueto motore di ricerca (marca, modello e anno di fabbricazione dell’auto), che in un click  presenta una mappa chiara di quale è il sensore originale, quali sono quelli disponibili per il ricambio, quali i kit e le valvole necessarie per la sostituzione e anche – per gli utenti registrati – la procedura di programmazione.

I sensori prodotti da Tech sono due, il multiprotocollo preconfigurato T-Pro e l’universale Multisensor.

Tech T-Pro, l’ultimo sensore inserito nella gamma Tech, è preconfigurato con un vasto numero di protocolli OE e può essere attivato in soli 8 secondi. Il prodotto è disponibile nelle due varianti snap-in e bolt-in ed è costruito con il chip leader di mercato Freescale e con batterie a lunga durata Maxwell.  I sensori vengono prodotti sia nella versione a incastro che in quella ad avvitamento. Il sensore T -PRO viene fornito con una garanzia di 3 anni, mentre quella sullo stelo della valvola è di 1 anno.

Il Multisensor è invece un sensore universale per auto dotate di sistema di auto-apprendimento. Disponibile in quattro versioni che contengono ciascuna una serie di protocolli già programmati, Multisensor è in grado di adattarsi a centinaia di veicoli senza necessità di programmazione. Una volta installati, infatti, i sensori inviano i protocolli alla centralina dell’auto che seleziona quello corretto. Il vantaggio è un considerevole risparmio di tempo nella procedura di montaggio. A quanto dichiara l’azienda, le quattro varianti coprono circa l’80% del parco circolante in Europa.

Tech Europe si presenta al mercato come l’azienda in grado di offrire la soluzione più completa disponibile oggi sul mercato europeo per la gestione aftermarket dei TPMS, una realtà che, nata da un obbligo di legge, sta diventano ogni giorno in maniera più evidente un’opportunità di business. “Con il suo impegno nell’innovazione e nel miglioramento continuo, Tech Europe offre ai propri clienti la miglior soluzione per i TPMS”, afferma Colin Hassard, sales and marketing support manager dell’azienda, che fondamentalmente punta sulla semplicità e rapidità dei due sensori e sulla completezza dell’offerta.

“Il programma Tech TPMS è stato creato soprattutto per i nostri distributori in Europa, Medio Oriente e Africa”, continua Hassard. “Questa divisione completa la nostra gamma di materiali di consumo e per la riparazione dei pneumatici e permette ai nostri distributori di trovare da un unico fornitore tutto ciò che gli serve. Inoltre anche il nostro marchio TPMS è forte in termini di colori, logo e tagline e rafforza ulteriormente la nostra posizione di leader di mercato sia nel settore della riparazione delle gomme che dei sistemi di misurazione della pressione”.

Rivolta websiteIn Italia, per i prodotti TPMS, Tech Europe si affida principalmente a Rivolta Automotive, che ha integrato le funzionalità B2B del sito TPMS di Tech nel proprio portale e permette quindi ai clienti italiani di avere facilmente accesso all’intera offerta di prodotti.

Rivolta Automotive opera dal 1951 al servizio dei gommisti professionisti e si è dimostrata sempre molto attenta alle esigenze del cliente. “Da sempre siamo artefici e fautori di corsi di formazione, perché vogliamo essere sicuri che i nostri clienti apprezzino e utilizzino a regola d’arte e con il massimo rendimento i prodotti”, afferma Flavio Caropreso, vice direttore commerciale di Rivolta. “Riteniamo infatti che il post vendita sia l’aspetto più importante per fidelizzare i clienti”.

Secondo il responsabile commerciale di Rivolta Automotive, con la crisi i clienti sono diventati ancora più attenti alla qualità e al risparmio, per cui il ruolo di ‘consulenza’ e di assistenza per l’azienda è diventato ancora più importante, in quanto consente davvero di qualificare il punto vendita. “Grazie alla nostra rete di 90 agenti e consulenti monomandatari, tecnici, dimostratori e formatori, e grazie al nostro sito, siamo in grado di continuare a svolgere questa attività di consulenza e affiancamento anche presso il cliente”, continua Caropreso. “In merito ai TPMS, inoltre, siamo stati i primi ad avere un programma completo, differenziato e supportato da corsi mensili specifici”. Ma a testimoniare l’attenzione che Rivolta ha dedicato ai TPMS è sotto gli occhi di tutti il sito internet, dove – spiega Caropreso – “con una ricerca rapida del modello di sensore in base a marca/modello/anno di produzione del veicolo, i clienti possono acquistare immediatamente il prodotto che gli serve”. “Inoltre – conclude il manager – abbiamo messo a disposizione gratuita nel nostro sito una serie di informazioni in merito alle tipologie di TPMS e al loro funzionamento, ma anche istruzioni d’uso e consigli utili”.

[stextbox id=”info”]

Puoi leggere questo e molti altri articoli sui principali sensori e strumenti di diagnosi e programmazione TPMS nello speciale  speciale di 60 pagine PneusNews.it – focus on TPMS

focus_on_TPMS_03_2015_cover_

[/stextbox]

Comments

comments

made by nodopiano