Mercato

80,4 milioni di dollari di perdita per Titan nel 2014

La relazione finanziaria dell’intero esercizio 2014 ha evidenziato parecchie difficoltà per Titan International. Il Ceo e presidente del produttore di pneumatici, Maurice Taylor, ha parlato degli 80,4 milioni dollari di perdita affermando che il 2014 è stato “un anno di sfide molto difficili per le imprese nei settori dell’agricoltura, delle costruzioni e del minerario.” Taylor ha anche riferito che Titan International ha licenziato almeno 1.900 persone dal libro paga durante l’anno, a causa di una capacità produttiva inferiore, con il numero di dipendenti a livello mondiale della società che è arrivato a quota 6.500. Altri problemi emersi durante il 2014 sono stati gli impatti valutari e gli oneri di svalutazione pari a circa 76,5 milioni di dollari.

Le vendite nette per l’intero anno sono scese del 12% a 1,9 miliardi di dollari e l’utile lordo di 140,6 milioni di dollari è stato meno della metà della cifra del 2013, mentre il margine di profitto lordo è sceso dal 14% al 7% anno su anno. Le perdite dalla produzione sono state di 97,6 milioni di dollari rispetto all’utile di 102,4 milioni dollari del 2013, e come detto, le perdite nette sono pari a 80,4 milioni di dollari, mentre nel 2013 l’utile netto era pari a 35,2 milioni di dollari.

Il calo delle vendite ha influenzato ogni segmento in cui Titan International è attiva. La domanda di pneumatici minerari a livello OEM è stata lenta per l’intero anno, mentre la società ha visto alcuni miglioramenti nel mercato del ricambio nel corso dell’ultimo trimestre del 2014. I costruttori di macchine agricole hanno tagliato la produzione delle loro unità più grandi, mentre gli aumenti sono stati osservati nei mezzi con al massimo 100hp. Il settore delle costruzioni, è “stabile”, ma non torna ai livelli sperimentati nel 2007.

Nonostante ciò, il bicchiere di Taylor rimane mezzo pieno. “E’ importante riconoscere che, nonostante queste sfide, ci sono diversi fattori in gioco che credo porteranno Titan verso l’alto nei prossimi anni” ha commentato. Questa visione è sostenuta dai buoni risultati della tecnologia LSW, dall’aumento di competitività degli stabilimenti della società in Russia, Brasile, Europa e Australia, ottenuta grazie alla svalutazione della moneta locale e dai vari sforzi per aumentare la sostenibilità dell’azienda.

I risultati finanziari completi sono disponibili nella nostra pagina AZIENDE

Comments

comments

made by nodopiano