Mercato

Viaggiare in sicurezza sulle strade d’inverno con i consigli del TCS

Neve e ghiaccio sono un pericolo da non sottovalutare per i conducenti e il loro veicolo. Una guida prudente e un’auto ben preparata sono garanzia di sicurezza per affrontare le strade d’inverno. In inverno, le condizioni stradali e la visibilità possono subire repentini cambiamenti. Il TCS raccomanda di guidare con prudenza, di adattare la velocità alle condizioni della strada e del traffico, di tenere un’adeguata distanza di sicurezza e calcolare più tempo per i vari spostamenti. Ecco alcuni consigli per affrontare l’inverno senza problemi.

Le gomme invernali vanno montate non solo in caso di neve o ghiaccio, ma soprattutto quanto la temperatura scende sotto gli 8° e su fondo stradale bagnato e sdrucciolevole. Rispetto ai pneumatici estivi, quelli invernali si distinguono per la particolarità della mescola e per il loro profilo: caratteristiche che garantiscono una migliore aderenza in questa stagione e un minor spazio di frenata. Viaggiare d’inverno, con pneumatici estivi significa mettere in pericolo la propria incolumità e quella degli altri utenti della strada.

Le gomme estive vanno conservate al riparo della luce, in modo corretto (cerchioni e pneumatici), preferibilmente appese alla parete o accatastate sul pavimento. I copertoni senza cerchioni devono essere allineati, non appesi o accatastati. Le gomme si possono lasciare anche in custodia, a pagamento, presso un gommista o un garagista.

Per evitare sgradite sorprese, la batteria va preventivamente controllata. La durata di una batteria è di circa 5-6 anni. In inverno, le batterie sono maggiormente sollecitate sia dalle basse temperature, sia da aggregati che consumano molta energia, come il riscaldamento dei sedili.

Liquidi. Controllare i livelli dell’olio, dell’acqua per il raffreddamento (verificando la presenza di antigelo), del liquido lavavetri, ecc.

L’illuminazione dev’essere controllata regolarmente. Compiere, per verifica, una breve ispezione attorno al veicolo accendendo tutte le luci accese.

In inverno è importante una buona visibilità. Prima di partire, per non incorrere in sanzioni, liberare completamente dalla neve e dal ghiaccio: vetri, fanaleria, specchietti retrovisori e togliere la neve dal tetto, dal cofano motore e dalla parte posteriore del veicolo. Riempire il contenitore dei lavavetri con un prodotto invernale e sostituire le spazzole dei tergicristalli se fossero difettose. Munirsi di uno spray antigelo per sbloccare porte e serrature ghiacciate. Applicare un po’ di glicerina sulle guarnizioni delle portiere affinché non s’incollino a causa del gelo. Attenzione: non conservare la bomboletta spray antigelo all’interno dell’abitacolo, altrimenti non può essere usata quando serve.

Per impedire al parabrezza di gelare o di appannarsi, occorre dirigere sul parabrezza l’intero flusso d’aria calda prodotta dal riscaldamento.

Verificare gli accessori invernali e le catene: oltre al triangolo di panne obbligatorio, occorre avere un raschietto per il ghiaccio, bomboletta spray antigelo, guanti e scopino per la neve. Controllare che le catene siano della misura corretta e che siano in buono stato. In caso d’acquisto di nuove catene, esercitarsi prima nel montaggio per evitare difficoltà all’occorrenza.

Protezione contro l’umidità: il TCS raccomanda di acquistare tappetini di gomma per impedire che l’interno dell’automobile sia costantemente umido a causa della neve che rimane attaccata alle scarpe.

Bagagli invernali: vanno sistemati e ben assicurati, badando che non superino l’altezza dello schienale del sedile posteriore. Oggetti pesanti e solidi quali, scarponi da sci e valigie rigide, vanno riposti nel fondo del portabagagli o nello spazio riservato ai piedi. Per quanto riguarda i box fissati sul tetto, occorre tener presente che possono influire sulla tenuta in strada dell’auto.

Comments

comments

made by nodopiano