Motorsport

Al debutto ad Abu Dhabi i nuovi pneumatici Pirelli per il mondiale 2015

Gli ultimi test F1 di stagione, appena conclusi ad Abu Dhabi dove domenica si è corso l’ultimo GP del campionato, hanno visto il debutto dei pneumatici Pirelli in versione 2015. Non erano test espressamente dedicati a Pirelli: tutti i Team hanno portato avanti il loro programma di lavoro tecnico.

Ogni team ha avuto quest’anno a disposizione 135 treni di pneumatici per i test. Per questi due giorni ad Abu Dhabi, ogni squadra ha ricevuto 10 treni di gomme 2015 ed altrettanti in specifica 2014. Pirelli ha portato in pista i nuovi P Zero medium, soft e supersoft in versione 2015 già definitiva. La maggioranza dei Team ha provato i nuovi pneumatici, che sono un’evoluzione di quelli visti in gara quest’anno e non il frutto di un progetto completamente nuovo.

Molte squadre hanno anche provato nuovi piloti e componenti tecniche in ottica 2015. Si è girato soprattutto con il caldo delle ore diurne: i tempi non sono quindi confrontabili con quelli segnati in qualifica e gara nel week-end di GP, quando le temperature erano in calo a causa della tarda ora. Ciò nonostante, i piloti che le hanno provate hanno espresso un giudizio positivo sulle nuove specifiche 2015.

Paul Hembery, direttore Pirelli Motorsport: “Siamo molto felici delle prime impressioni riportate dai piloti: i miglioramenti che abbiamo voluto concretizzare con le nuove gomme sono già apprezzabili. Non si tratta di cambiamenti radicali: abbiamo apportato qualche piccola variazione, in particolare nell’area in corona della gomma posteriore che influenza l’area d’impronta. Questa nuova costruzione ottimizza la distribuzione delle temperature: il calore si propaga in modo più uniforme, con l’obiettivo di migliori prestazioni e trazione. Abbiamo introdotto anche una nuova mescola supersoft, realizzata nell’ottica di una migliore resistenza meccanica. Anche con la nuova gamma 2015 il nostro obiettivo resta lo stesso: Gran Premi con due o tre pit-stop. Ora resta da vedere quanto miglioreranno le prestazioni delle monoposto: ci aspettiamo un progresso cronometrico di un secondo o più per giro rispetto al 2014, il che ovviamente influenzerà decisamente il comportamento dei pneumatici.”

Entrambi i giorni si è provato con clima caldo e asciutto. Martedì l’asfalto ha raggiunto i 44 gradi (33 gradi l’aria); mercoledì 43 gradi per l’asfalto e 32 per l’aria.  Pascal Wehrlein (Mercedes) ha segnato il miglior tempo dei due giorni, girando con pneumatici soft 2015 in 1m42.624 nelle ultime fasi del mercoledì. Martedì Nico Rosberg (Mercedes) ha effettuato il maggior numero di giri: 114. Il primato del mercoledì è di Marcus Ericsson (Sauber) con 112 giri. I Team avevano a disposizione pneumatici in specifica 2015 medium, soft e supersoft, oltre all’intera gamma 2014. In totale, le gomme in specifica 2015 hanno effettuato 454 giri; i pneumatici 2014 ne hanno totalizzati 903.  La prossima sessione di test sarà la prima del 2015, dall’1 al 4 febbraio a Jerez de la Frontera, nel sud della Spagna. Seguiranno poi due sessioni di test a Barcellona: 19-22 febbraio e 26 febbraio-1 marzo, subito prima della partenza per l’Australia dove si correrà il primo GP 2015.

Cattura

Comments

comments

made by nodopiano