Mercato

Ungheria confermata come sede per la prima fabbrica di Apollo fuori dall’India

Apollo ha confermato l’Ungheria come location per il suo primo impianto costruito dal nuovo fuori dall’India. Il produttore ha dichiarato che l’Ungheria è stata scelta dopo aver esaminato alcuni dei paesi vicini e dell’Asia. L’ultimo investimento di Apollo, che si prevede essere di un totale di 475 milioni di euro nei prossimi cinque anni, è stato approvato dal Consiglio di Amministrazione. Il nuovo impianto, che avrà una capacità complessiva di 5,5 milioni di pneumatici per autovettura e trasporto leggero (PCLT) e 675.000 pneumatici per veicoli commerciali pesanti (HCV) pneumatici all’anno, sarà situato nella nuova zona industriale nei pressi di Gyongyoshalasz. Esso produrrà pneumatici sia di marca Apollo che Vredestein, e cercherà di soddisfare l’intero mercato europeo, integrando l’impianto esistente di Apollo nei Paesi Bassi.

Commentando questa decisione, Neeraj Kanwar, vice presidente e amministratore delegato di Apollo Tyres Ltd, ha detto: “Questo investimento potrebbe essere la nostra prima struttura ex-novo al di fuori dell’India e sarebbe una pietra miliare nel cammino di crescita internazionale dell’azienda. Il nostro obiettivo è quello di creare un impianto di produzione di riferimento, che aumenterebbe ulteriormente la nostra forza competitiva nel mercato europeo.”

Peter Szijjarto, segretario parlamentare di Stato presso il Ministero degli Affari Esteri e del Commercio, ha dichiarato: “l’investimento ungherese di Apollo è un passo importante nella re-industrializzazione dell’Ungheria.”

Il sito è meno di 100 km da Budapest, vicino a vari produttori OEM, potenziali clienti. La società inizierà presto il processo di richiesta delle autorizzazioni e delle icenze necessarie per configurare l’impianto. Allo stesso modo, il processo verso la Valutazione dell’impatto ambientale sarà avviato a breve. La costruzione di questo impianto dovrebbe iniziare nella primavera del 2015 e il primo pneumatico dovrebbe essere prodotto nei primi mesi del 2017.

Kanwar ha aggiunto: “Oltre a fornire posti di lavoro a 975 persone, la maggioranza dei quali verranno assunti in loco, questa struttura porterà anche alla creazione di posti di lavoro indiretti e contribuirà in modo significativo allo sviluppo della regione. Come organizzazione, crediamo fortemente nel prendersi cura della società e vorremmo partecipare attivamente nell’affrontare i problemi di salute, la sicurezza e l’ambiente della comunità.”

Apollo Tyres ha quattro stabilimenti di produzione in India, tre in Sud Africa e uno in Olanda. La capacità di produzione combinata di tutti gli impianti è di 1.700 tonnellate al giorno.

Comments

comments

made by nodopiano