Mercato

Formula 3 europea e DTM al Nürburgring con Hankook sempre protagonista

La FIA F3 European Championship e il DTM hanno fatto tappa al Nürburgring. La Formula 3, gara dopo gara, si sta trasformando in una lotta a due tra il capoclassifica Esteban Ocon e Max Verstappen, entrambi già con un piede in Formula 1. Per la statistica, anche Tom Blomqvist ha ancora qualche possibilità di vincere il titolo. Le tre corse tedesche sono state vinte da Max Verstappen, Antonio Fuoco e Lucas Auer, rispettivamente. Roy Nissany, di origini israeliane, non è tra i leader del campionato, ma ha raccolto 20 punti e ha una strada precisa già delineata: arrivare in Formula 1, come suo padre, che ha gareggiato come terzo pilota nel gran premio di Ungheria del 2005, con la Minardi.

f3“La Formula 3 è una delle serie più dure del mondo, è incredibilmente competitiva”spiega Nissany, che gareggia per la squadra kfzteile 24 Mücke Motorsport. Il pilota, che è cresciuto in Europa, vuole affinare le sue abilità nella formula minore per proseguire la sua carriera. Riguardo ai pneumatici Hankook, sostiene: “Mi piacciono molto le nostre gomme. Sono durevoli e molto coerenti. Con questa gomma si può davvero attaccare – è uno dei migliori pneumatici con cui abbia mai gareggiato.”

Suo padre, Chanoch Nissany è stato il primo pilota di Israele a competere in Formula 1, ma suo figlio è determinato a seguire la sua strada: “All’inizio della mia carriera è stato utile imparare da lui. Ma i tempi cambiano. La tecnologia delle vetture è cambiata. Mio padre mi può dare consigli cruciali, ma è importante per me fare le mie cose.”

Nel DTM, il campionato turismo tedesco, Marco Wittmann si appresta a vincere il titolo 2014 dopo la vittoria del Nürburgring. Il pilota BMW ha vinto la gara di domenica sul circuito del Nürburgring, il settimo di dieci round DTM, siglando la quarta vittoria stagionale ed estendendo il suo vantaggio nella classifica piloti a 64 punti. Il quarto posto alla prossima gara, che si correrà al Lausitzring, sarà sufficiente per Wittmann per portare a casa il titolo DTM.

Fino alla partenza della gara, i rivali di Wittmann avevano sperato nel tempo imprevedibile dell’Eifel e nella leggendaria pioggia torrenziale. Soprattutto Mattias Ekström (Audi), secondo in classifica generale e costretto a partire dalla 22esima posizione. La pioggia però non si è fatta vedere e Marco Wittmann ha dominato.

dtmAl secondo posto si è classificato il campione uscente Mike Rockenfeller (Audi), al suo secondo podio in questa stagione dopo Oschersleben, mentre al terzo posto si è piazzato il suo collega di marchio Edoardo Mortara. Paul di Resta si è classificato quarto, guidando un gruppetto di tre Mercedes-Benz, guidate da Daniel Juncadella e Christian Vietoris. Le gomme option e quelle standard di Hankook, partner esclusivo di pneumatici del DTM, hanno raggiunto rapidamente il loro range di funzionamento ottimale nelle basse temperature della pista che ha segnato solamente 19 gradi, impressionando per il loro costante ed elevato livello di aderenza su tutta la distanza di gara.

Marco Wittmann (BMW): “Ho il titolo DTM in tasca, ma prima devo fare il mio lavoro e mantenere la calma. Sono riuscito ad utilizzare le gomme option di Hankook perfettamente all’inizio, ottenendo il massimo da loro e creando un gap tra me e Mike. Con le gomme standard ho poi difeso la mia posizione.”

Il pit stop più veloce è stato fatto dal team Mercedes AMG in 27,623 secondi. Come ricompensa, i meccanici hanno vinto tre casse di birra, che riceveranno nel prossimo weekend di gara, sul circuito del Lausitzring. Inoltre, vengono assegnati 25 punti per la classifica generale del Best Pit Stop Award da Hankook. Alla fine della stagione, il partner di pneumatici del DTM premierà i meccanici più veloci con un trofeo e un barbecue.

Comments

comments

made by nodopiano