Motorsport

Non ci sono più parole per Marquez, che vince l’ottavo Gran Premio consecutivo

Otto su otto: neanche l’emozionante gara di Assen è riuscita ad interrompere il dominio di Marquez, che ha battagliato con la Ducati di Andrea Dovizioso nelle prime fasi della gara con gomme da bagnato, mentre al giro 6 entrambi i piloti si sono fermati per cambiare moto e riprendere la lotta per il primo posto. Marquez ha compiuto il sorpasso vincente su Dovizioso al quindicesimo giro e poi ha alzato il ritmo stabilendo un nuovo record sul giro al 19esimo passaggio, vincendo la gara con 6,714 secondi di vantaggio davanti a Dovizioso che ha così ottenuto un ottimo secondo posto. Dani Pedrosa ha concluso al terzo posto.

La pista si è asciugata molto rapidamente, al punto che i piloti con le slick sono stati in grado di girare molto più velocemente rispetto a quelli ancora con gomme da bagnato. 21 dei 23 piloti in griglia hanno scelto le gomme da bagnato a mescola morbida per partire, con i soli Yonny Hernandez e Broc Parkes che sono partiti con le slick morbide. Entro l’ottavo giro tutti i piloti partiti con le gomme da bagnato hanno cambiato moto, montando gomme anteriori a mescola extra-morbida e morbida e posteriori a mescola morbida e media. Marquez ha 200 punti in campionato, mentre Pedrosa e Valentino Rossi sono appaiati in classifica con 128 punti ciascuno.

Shinji Aoki – Manager, Bridgestone Motorcycle Tyre Development Department: “Il clima variabile ha certamente reso la gara emozionante, ma alla fine Marc ha vinto ancora una volta, quindi complimenti a lui e alla Honda. Oggi è stato abbastanza difficile per i piloti e per le squadre: le condizioni sono cambiate rapidamente, il che significa che le decisioni finali sulla scelta delle gomme sono state fatte pochi istanti prima della gara. Quasi tutti i piloti hanno deciso di iniziare con gomme da bagnato prima di passare a gomme slick, e il ritmo con le slick in alcuni casi è stato incredibile. Sono contento di come si sono comportati i nostri pneumatici in queste condizioni difficili.”

Marc Marquez, Repsol Honda: “Oggi è stato incredibile, prima della gara ero molto nervoso perché queste sono le condizioni che nessuno vuole, è difficile conoscere la strategia migliore. Abbiamo iniziato con gomme da bagnato, anche se sapevamo che dopo circa sei giri la pista si sarebbe asciugata. Dopo aver cambiato moto ho fatto un errore che ha permesso a Dovi di sorpassarmi, ma poi sono stato in grado di riprenderlo grazie ad un ritmo migliore. Dopo di che tutto è stato un po’ più facile, ma dovevo ancora mantenere la concentrazione per vincere.”

L’ordine d’arrivo del Gran Premio:

Cattura

Comments

comments

made by nodopiano