Mercato

Brembo espande la fabbrica nordamericana

Brembo ha inaugurato il nuovo settore dello stabilimento a Homer, nello stato del Michigan, in Nord America, il 22 maggio 2014. Secondo la società, l’occasione indica l’impegno di Brembo in Nord America. L’investimento, che ammonta a più di 115 milioni dollari di dollari (83 milioni di euro), amplia la struttura che ospita la produzione di freni, dischi, pinze e altri prodotti di Brembo.
Durante l’inaugurazione, Brembo ha annunciato che il Nord America diventerà il primo mercato per il gruppo entro la fine del 2014. Il Nord America infatti ha chiuso il 2013 con un 19,4% di aumento delle entrate rispetto al 2012 e ha recentemente annunciato un 27,7% di aumento nel corso del primo trimestre di quest’anno rispetto al primo trimestre del 2013.
“Questo stabilimento di produzione ampliato e modernizzato rappresenta nuove fondamenta per Brembo nel Nord America e ci permette di aumentare la nostra presenza nel mercato statunitense e offrire un servizio migliore ai nostri clienti” ha dichiarato il presidente di Brembo SpA, Alberto Bombassei.
“l’inaugurazione di oggi rinnova il nostro impegno verso il mercato nordamericano” ha detto Daniel Sandberg, presidente e CEO di Brembo North America. “L’investimento nella struttura di Homer ci permetterà di espandere la nostra offerta di prodotti non solo in Nord America, ma anche per i clienti di tutto il mondo.”
Durante l’evento sono intervenuti Alberto Bombassei, Presidente di Brembo SpA, Daniel Sandberg, presidente e CEO di Brembo North America, il governatore del Michigan Rick Snyder e Sergio Marchionne, presidente e CEO di Chrysler Group LLC.
Brembo ha acquistato la divisione dischi freno di Hayes-Lemmerz nel 2007. Tale acquisizione includeva lo stabilimento di Homer in cui Brembo ha iniziato la produzione di dischi negli Stati Uniti. La fabbrica ha subito un ampliamento nel 2008 e un’altra espansione a due fasi nel 2012 e nel 2013. Brembo ha anche costruito uno stabilimento per la produzione di pinza e altri prodotti adiacente a quello che produce dischi nel 2010. La zona di produzione totale è oggi di circa 440.000 metri quadrati, con un impiego di più di 450 persone.

Comments

comments

made by nodopiano