Motorsport

Pirelli e Peugeot vincono il quinto titolo italiano a Sanremo

Pirelli ottiene il suo quinto titolo consecutivo al Campionato Italiano Rally insieme a Peugeot Italia, nell’ultima gara della serie tenutasi a Sanremo. Il Rally Sanremo era anche il penultimo evento del FIA European Rally Championship che ha attirato i migliori equipaggi da tutta Europa.

Quest’ultima vittoria è la conferma dei tantissimi successi ottenuti dal 2009 da Peugeot con Pirelli e Paolo Andreucci. A sottolineare ancora di più il trionfo di Peugeot Italia quest’anno c’è il fatto che Andreucci ha guidato per la maggior parte dell’anno una 208 R2, molto meno potente della Super 2000 protagonista del campionato.

Come conseguenza, il pilota di Skoda Italia Umberto Scandola, gommato anch’esso Pirelli, aveva già ottenuto il titolo piloti precedentemente in Friuli. Ora Peugeot ottiene nuovamente una vittoria schiacciante con Pirelli conseguendo il quinto titolo nel campionato produttori.
Con Andrea Crugnola, Pirelli raggiunge anche il titolo Junior con Renault Twingo R2 mentre Alessandro Perico gommato Pirelli conclude sul podio assoluto con la sua vettura privata Peugeot 207 S2000.

Andreucci si era imposto di vincere il rally avendolo condotto fin dal primo giorno, ma un errore durante la settima prova speciale l’ha costretto a rinunciare alla vittoria. “E’ stato un mio errore. Sono stato colto in fragrante in un tratto scivoloso ma banale della prova speciale e abbiamo perso otto minuti”, dichiara. “Siamo stati comunque in grado di proseguire e di divertirci, e la cosa più importante è che il mio errore non ha compromesso il fantastico lavoro svolto durante tutto l’anno da tutto il team e da Pirelli, regalando un altro titolo a Peugeot Italia. E’ stato un risultato fantastico avendo dovuto lottare duramente per ottenerlo, specialmente quando ero alla guida di una vettura R2”.

Pirelli ha portato i pneumatici RX5c con l’intaglio longitudinale richiesto dagli ultimi regolamenti FIA che hanno fatto il loro dovere con condizioni atmosferiche molto variabili, con temperature fredde sotto i 5°C nella tappa d’apertura e più calde, fino a 25°C, in quella di sabato.

Il Product Manager Pirelli Terenzio Testoni conclude: “Ancora una volta abbiamo dimostrato che gli nostri pneumatici sono estremamente competitivi rispetto ai più forti produttori d’Europa. Paolo era in vantaggio di circa mezzo minuto questo pomeriggio, fino a un piccolo errore che comunque non ha sminuito la stagione brillante da lui condotta con Peugeot e Pirelli nel Campionato Italiano. Siamo rimasti soddisfatti dalla performance delle gomme durante tutto il week-end, nonostante il nostro disappunto sulla divisione in due della prova speciale lunga di venerdì sera di 55 chilometri. Non è stata certamente una nostra richiesta, avremmo voluto correrla, ma se c’è in questione la sicurezza degli spettatori, la decisione va rispettata. Durante questo giro, le vetture gommate Pirelli hanno usato solo quattro gomme, sufficienti per coprire i 55 chilometri. E’ un peccato che Umberto Scandola non sia arrivato alla fine dopo una fantastica stagione e un inizio di tappa strepitoso. Ad ogni modo, ci tengo a fargli tante congratulazioni per aver ottenuto quest’anno il titolo piloti. Ora però aggiungiamo un’altro titolo produttori con Peugeot alla lista dei risultati conseguiti da Pirelli”.

 

Comments

comments

made by nodopiano