Motorsport

Pirelli e Cairoli protagonisti al Motocross delle Nazioni

La 67ª edizione dell’attesissima gara Mondiale a squadre si è chiusa a Teutschenthal, in Germania, in favore della formazione belga che ha strappato la vittoria per tre punti ai favoriti della compagine statunitense. Dei tre alfieri belgi, Ken De Dycker e Clement Desalle hanno corso con pneumatici Pirelli Scorpion MX MidSoft 32 anteriore e posteriore segnando i migliori risultati (un 2° ed un 8° per il primo, un 3° per il secondo che nella seconda manche è caduto procurandosi la sospetta lussazione di una spalla) che hanno permesso loro di spuntarla con tre lunghezze di vantaggio sugli avversari.

La seconda piazza è andata al terzetto composto da Eli Tomac, Ryan Dungey e Justin Barcia, che ha preceduto il trio azzurro tutto targato Pirelli capitanato da Tony Cairoli e comprensivo anche di Alex Lupino e David Philippaerts. Il neo iridato MX1 ha fatto il vuoto nella sua classe vincendo entrambe le manche, mentre i compagni di squadra non hanno tradito le aspettative e le loro prestazioni (8° e 14° Lupino, 10° e 14° l’altro) possono ritenersi al pari delle aspettative.

Gli azzurri hanno preceduto l’agguerrita formazione australiana, quella francese e la Germania. Nel paddock tedesco si è visto il pilota Pirelli di Formula 1 Kimi Raikkonen, che ha colto l’occasione di una pausa dalle gare per andare a trovare i componenti del team KTM ICE1 Racing del quale è proprietario.

 

Motocross delle Nazioni – Classifica finale:

1. Belgio

2. Stati Uniti

3. Italia

4. Australia

5. Francia

Comments

comments

made by nodopiano