Mercato

GP2 e GP3 ancora con Pirelli

Gli organizzatori della Serie GP2 hanno annunciato di aver rinnovato l’accordo pluriennale con Pirelli, sia per la GP2 sia per la GP3. Le due serie cadette della F1 e Pirelli hanno intrapreso uno stretto legame dal 2010, con la nascita della Serie GP3. L’anno seguente il costruttore italiano è diventato anche fornitore unico della Serie GP2 e durante le ultime tre stagioni ha aiutato i giovani piloti a prepararsi per il passo successivo: la Formula Uno.

“Sono molto felice di aver rinnovato il nostro accordo con Pirelli per le prossime stagioni – ha dichiarato Bruno Michel, CEO delle serie GP2 e GP3 – . Il nostro rapporto, iniziato quando abbiamo lanciato la Serie GP3 nel 2010, è sempre stato forte e sano. È stato quindi naturale scegliere loro per la Serie GP2, dal momento che sono anche fornitori unici di F1 e quella di utilizzare lo stesso fornitore di pneumatici in F1 è sempre stata la nostra filosofia. Durante le ultime tre stagioni, questa partnership ha reso possibili alcune delle gare più belle della nostra storia. È fantastico lavorare con Pirelli: sono molto reattivi e bravi nel comprendere e fornire soluzioni al fine di rendere le nostre categorie estremamente competitive. Come fornitore unico di pneumatici per entrambe le nostre serie, Pirelli non solo prepara i giovani piloti per il passo successivo, in cui la gestione degli pneumatici è fondamentale, ma li sostiene anche nello sviluppo della loro carriera professionale: il pilota Campione della GP3 riceve da Pirelli un assegno di 200.000 euro che gli permette di passare alla GP2, mentre al Campione GP2 è offerto un giorno di testing delle gomme al volante di una vettura di Formula Uno”.

Soddisfatto anche Paul Hembery, responsabile Pirelli Motorsport: “Siamo lieti di continuare a fornire i nostri pneumatici per i Campionati GP2 e GP3, che hanno dimostrato di essere un’ effettiva opportunità per coloro che desiderano competere ai massimi livelli nel motorsport. È un perfetto campo di allenamento e abbiamo già visto diversi piloti progredire da una Serie alla successiva per competere in Formula Uno, fatto che dimostra l’importanza di questi campionati. Le Serie GP2 e GP3 permettono ai piloti di imparare ad affrontare questioni importanti come la gestione degli pneumatici su alcuni dei circuiti di gara più impegnativi e famosi del mondo. Il vantaggio competitivo in entrambi i campionati è stato evidente durante tutta la stagione, con un numero record di vincitori diversi in ogni corsa. Non vi è dubbio che la GP2 e GP3 continueranno a costituire una tappa fondamentale nella carriera di ogni pilota, e non vediamo l’ora di continuare, nei prossimi anni, a lavorare con alcuni dei piloti più promettenti del mondo. Coltivare i campioni del futuro fa parte della filosofia della nostra collaborazione con Pirelli, ed è per questo che la nostra partecipazione in GP2 e GP3 è così importante”.

Commenti

commenti

made by nodopiano