Motorsport

MotoGp a Misano, il campionato entra nel vivo

Il tredicesimo round del campionato MotoGp vede la serie tornare in Italia, nel circuito di Misano intitolato a Marco Simoncelli. Dopo la vittoria di Lorenzo a Silverstone la classifica vede ancora saldamente al comando Marc Marquez, che però deve fare i conti con i postumi della caduta durante il warm-up della gara inglese, caduta che non gli ha comunque impedito di lottare per la vittoria fino all’ultima curva.

Con una lunghezza di 4.064 metri, Misano consta di un layout stretto e ricco di stop and go, con una serie di curve ad angolo unite da brevi rettilinei. La parte più impegnativa è compresa tra le curve 11 e 14, che inizia con una curva a largo raggio che si restringe progressivamente in una serie di curve più strette a destra, che richiedono il massimo impegno da parte dei piloti, che in questo punto necessitano di buona stabilità e grip delle gomme. Il circuito richiede una buona confidenza in curva, ma anche forti accelerazioni e frenate, motivo per cui è importante un setup ottimale della moto, per ottenre il meglio dalle gomme e mantenere un buon passo di gara.

Nel complesso, per i pneumatici Misano non è un circuito molto impegnativo, anche se la mescola deve fornire la miglior combinazione ndi grip, durata e resistenza al calore, visto che i piloti passano gran parte del tempo con grandi angoli di piega. Con dieci pieghe a destra rispetto alle sei verso sinistra, Bridgestone fornirà al posteriore gomme slick asimmetriche, con mescola più dura sulla destra. Per i piloti CRT le opzioni saranno ,escola morbida e media, mentre per i piloti ufficiali ci saranno a disposizione mescole hard e medie. Per l’anteriore la scelta sarà tra medie e dure.

“Dopo la recente serie di gare ravvicinate, siamo ormai entrati nella seconda metà del campionato – commenta Hiroshi Yamada, responsabile Bridgestone Motorsport – e finora è stata davvero una stagione notevole. Non vedo l’ora di vedere i piloti combattere qui a Misano, che in passato è stata spesso una gara-svolta della stagione, come ad esempio l’anno scorso, dove la vittoria di Jorge Lorenzo è stato il momento chiave verso il suo secondo titolo mondiale. Lorenzo e Marquez hanno dei buoni record qui a Misano, ma anche Dani Pedrosa è in buona forma, essendo salito sul podio nelle ultime tre gare. Oltre alla gara, Misano è un appuntamento importante perché lunedì qui è prevista una serie di test che permetterà alle squadre di mettere alla prova i loro più recenti sviluppi, e srà un evento importante anche per Bridgestone, visto che forniremo alcuni pneumatici sperimentali da testare”.

Comments

comments

made by nodopiano