Mercato

Lanxess apre il suo primo impianto in Russia

Meno di un mese dopo l’inaugurazione dell’impianto da 100.000 tonnellate all’anno di gomma butilica a Singapore e sei settimane dopo il lancio di un nuovo impianto di vulcanizzazione in Brasile, Lanxess ha festeggiato l’apertura di un altro sito di produzione che servirà l’industria della gomma e dell’automotive per il mercato russo e dell’area Csi. L’inaugurazione della struttura, gestita dalla controllata Rheine Chemie e che produce additivi polimerici per gomma è avvenuta il 4 luglio. A questa farà seguito, nel 2016, un secondo impianto, situato come il primo nell’area di Lipetsk, che produrrà camere d’aria utilizzate nel processo produttivo dei pneumatici. L’investimento, non specificato, è stimato nell’ordine di un numero “a sette cifre” (in precedenza si è parlato di 5 milioni di euro) e la capacità annuale prevista è di 1500 tonnellate di additivi polimerici Rhenogram e predispersi. Oltre all’applicazione nella produzione di pneumatici, Rhenogram è utilizzato nella produzione di elastomeri tecnici quali profili, tubi, e guarnizioni. Oltra ad una maggiore facilità di gestione e una più rapida elaborazione delle mescole di gomma, Lanxess assicura che l’uso di Rhenogram “aumenta in modo significativo" la qualità dei componenti in gomma e ne migliora durata e funzionalità a medio termine. L’impianto di vulcanizzazione sarà in grado di produrre 80mila camere d’aria Rhenoshape all’anno.

“Questo sito produttivo sottolinea il nostro focus sui mercati in crescita a livello mondiale – ha dichiarato Rainer van Roessel, membro del Consiglio d’amministrazione di Lanxess ‘. "Questo vale sia per il gruppo nel suo insieme, sia per Rhein Chemie, che ora può vantare impianti in tutti i mercati BRIC.” “L’apertura del nostro primo impianto di produzione in Russia segna un’altra pietra miliare per quanto riguarda il nostro impegno a lungo termine di questo mercato- ha aggiunto Werner Breuers, membro del Consiglio di gestione del gruppo tedesco -. Sin dal nostro ingresso nel mercato nel 2009, abbiamo quadruplicato le nostre vendite in Russia e abbiamo realizzato partnership strategiche nei nostri settori di riferimento e con istituti di ricerca. La nuova struttura ci permetterà di sfruttare il potenziale di mercato in modo più efficace, in particolare nei settori automobilistico e dei pneumatici”.

Secondo Lanxess gli studi dimostrano che l’industria automobilistica e dei pneumatici in Russia nel medio termine in Russia si avvicinerà a una crescita annuale a due cifre. Pertanto, nota Lanxess, il sito di Lipetsk, che si trova nella stessa zona nella quale Yokohama ha aperto nel 2012 un impianto di produzione di pneumatici per autovettura, dispone di un grande potenziale.

“La sua ottima posizione in prossimità di nostri clienti e le buone infrastrutture attorno al Parco industriale di Lipetsk sono stati cruciali per la nostra decisione di scegliere il sito," ha dichiarato Anno Borkowsky, amministratore delegato di Rhein Chemie Rheinau GmbH. "Stiamo assistendo ad un aumento della domanda in Russia nel settore automobilistico e dei pneumatici per i prodotti di qualità e, grazie al nostro nuovo impianto e alla gamma di prodotti innovativi e di alta qualità, siamo ora in grado di soddisfare le loro esigenze direttamente dalla Russia”.

Nel marzo 2009, Lanxess ha stabilito una presenza in Russia attraverso la sua società di vendita con sede a Mosca, OOO Lanxess. Nel corso del primo anno la società ha realizzato un fatturato di circa 20 milioni di euro, che entro il 2012 era aumentato di circa 80 milioni di euro. Dal 2009 Lanxess ha anche lavorato a stretto contatto con l’Accademia Russa delle Scienze nel campo della ricerca e dello sviluppo e ha stabilito una rete di ricerca con importanti istituti e università russe.

Comments

comments

made by nodopiano