Mercato

Titan assume il controllo della fabbrica russa Voltyre-Prom

I progetti di Titan International in Russia si concretizzano grazie all’accordo raggiunto con Cordiant, RDIF (Russian Direct Investment Fund) e One Equity Partners, un fondo d’investimento affiliato a JP Morgan Chase & Co., per investire su Voltyre-Prom, un produttore russo di pneumatici agricoli e industriali. Questo consorzio avrebbe una quota di controllo di Voltyre-Prom e il partner di riferimento sarebbe appunto Titan, che vuole rinnovare la struttura dello stabilimento, espandere la produzione di pneumatici speciali per il segmento agricolo, ridurre le importazioni spostando la produzione in Russia e iniziare ad esplorare le opportunità di esportazione.

Voltyre-Prom ha in Russia una quota di mercato che per le gomme agro arriva al 43% e per le gomme industriali al 16% (dati 2012). L’anno scorso l’azienda ha prodotto circa 1,35 milioni di pneumatici.

Maurice Taylor, presidente e CEO di Titan International, ha così commentato l’accordo: “Titan vuole incrementare la propria presenza in Russia e nei Paesi CIS (la confederazione delle undici repubbliche dell’ex Unione Sovietica). John Deere, CNH, Agco e Caterpillar sono solo alcuni dei clienti di Titan che stanno investendo in Russia e nell’area CIS. Per questo anche Titan vuole esserci, in questa fase di espansione, per offrire servizi a loro e ai consumatori finali delle loro attrezzature. Titan crede infatti che la crescita futura del settore miniera e agricoltura sia proprio in Russia e nei Paesi CIS.”  

“Questa partnership e il consorzio consentiranno a Cordiant di concentrarsi sul mercato autocarro e vettura”, ha aggiunto Dmitry Sokov, CEO di Cordiant. “L’accordo prevede anche un programma di collaborazione di tre anni per la distribuzione, in base al quale Cordiant commercializzerà i pneumatici passenger, truck e light truck di Voltyre. L’azienda prevede di investire almeno 550 milioni di dollari fino alla fine del 2018 per ampliare il proprio business in questo settore. Questo significa portare la capacità produttiva a 12 milioni di pezzi all’anno.”

Comments

comments

made by nodopiano