Mercato

Michelin in esclusiva su Mercedes-Benz SLS AMG Coupé Black Series

Controllare le elevatissime prestazioni è nel DNA di Mercedes-AMG, ed anche è la missione assegnata ai nuovi pneumatici Michelin Pilot Sport Cup 2 che equipaggiano tutte le nuove Mercedes Benz SLS AMG Coupé Black Series. Questo connubio è il risultato di uno stretto lavoro di collaborazione tecnica tra il costruttore automobilistico tedesco e il fabbricante di pneumatici francese e testimonia l’impegno comune per offrire il massimo delle prestazioni.

Mercedes-AMG ha imposto criteri rigorosi riguardo agli pneumatici che equipaggiano il suo modello Super Sport, e il nuovo Michelin Pilot Sport Cup 2 risponde in pieno alle caratteristiche richieste. La nuova gamma esprime il concetto del “Michelin Total Performance” ed è coerente con le richieste della Casa automobilistica. Michelin Pilot Sport Cup 2 è l’unico pneumatico che ha ottenuto l’omologazione tecnica di Mercedes-AMG per la nuova SLS AMG Coupé Black Series, per la quale è contraddistinto da una marcatura specifica.

In perfetta sinergia con l’auto, gli pneumatici consentono:

– di beneficiare di una precisione di guida costante, sia all’inizio della sessione in circuito, quindi con pneumatici più freddi, sia alla fine con pneumatici più caldi;

– di sfruttare tutta la sportività del motore e del telaio, consentendo agilità e tempi di risposta molto rapidi;

– di massimizzare l’aderenza, per ridurre i tempi sul giro;

– di ottenere un’elevata resistenza al riscaldamento e di conseguenza prestazioni elevate e costanti a ogni giro;

– aderenza, equilibrio e stabilità sul bagnato per una guida sicura, anche con condizioni meteo avverse.

Le prestazioni fornite sono il risultato di un progetto di co-sviluppo che ha coinvolto le équipes del Centro Tecnologico Michelin e gli ingegneri della Casa di Stoccarda.

I numeri del progetto:

-– oltre 100 sessioni di test dinamici su pista, realizzate in Europa (in Italia, al Centro Tecnologico di Ladoux e sul circuito del Nürburgring);

–- 1.800 pneumatici prototipo e serie speciali;

–- 800 pneumatici di pre-serie;

–- a più di 320 Km/h, in sicurezza.

Le 5 tecnologie del nuovo Michelin Pilot Sport Cup 2 5 diverse tecnologie

La mescola di gomma del battistrada

La mescola di gomma del battistrada del nuovo Michelin Pilot Sport Cup 2 è prodotta con gli stessi impianti utilizzati per gli pneumatici da competizione. Michelin Pilot Sport Cup 2 utilizza la tecnologia Bi-Mescola, che consiste nell’impiegare due mescole di gomma differenti tra la parte interna e la parte esterna del battistrada. La gomma utilizzata nella parte esterna è costituita da un elastomero con elevata massa molecolare, la cui durezza è stata appositamente studiata per ottenere un’eccezionale aderenza sull’asciutto, in fase di appoggio in curva, in particolare nelle curve strette. La gomma utilizzata nella parte interna è costituita invece da un elastomero più rigido, che consente un’elevata guidabilità e precisione di guida.

Cintura in aramide

La cintura di sommità impiega dell’aramide. L’aramide è una fibra ad alta densità, caratterizzata da un’elevata resistenza alla trazione. Ha il vantaggio di essere leggera e molto resistente: cinque volte più resistente dell’acciaio a parità di peso. La cintura è collocata sulla sommità dell’architettura, sotto il battistrada, con una tensione variabile applicata nella zona delle spalle rispetto al centro dello pneumatico. L’avvolgimento è molto stretto e serra letteralmente l’architettura in una cintura inestensibile. L’effetto dovuto alla forza centrifuga, in particolare ad elevata velocità, è così perfettamente controllato e di conseguenza l’impronta al suolo rimane costante.

Track Variable Contact Patch 3.0

Questa innovazione deriva dalla tecnologia denominata “Variable Contact Patch 2.0”, già utilizzata nel Michelin Pilot Super Sport. Permette di ottimizzare la pressione esercitata dallo pneumatico al suolo, in modo da mantenere una maggiore quantità di gomma a contatto con il suolo in fase d’appoggio in curva, in particolare nelle curve strette, consentendo quindi una migliore aderenza.

Nuova zona bassa

La zona bassa è più larga del 10% rispetto a quella di uno pneumatico sportivo tradizionale. È rinforzata da una mescola di gomma ad alto modulo per aumentare ancora di più la rigidità trasversale dello pneumatico e conferirgli quindi una sportività ed una precisione di guida eccezionale.

Fianchi ad “effetto velluto” per un bolide con portiere ad apertura verticale

Un processo specifico nella fabbricazione degli stampi combinato con il know-how di Michelin ha sviluppato una tecnologia denominata Michelin Velvet Technology. Questa tecnologia ha reso possibile la creazione di un contrasto su alcune zone del fianco esterno, attraverso una micro-geometria che assorbe la luce e permette di modulare il contrasto ottico e creare una sfumatura di nero che ricorda il velluto.

Comments

comments

made by nodopiano