Mercato

Dunlop, 125 anni di successi e lo sguardo al futuro

Dunlop festeggia un importante anniversario, rivolgendo lo sguardo al futuro. L’azienda celebra infatti 125 anni di successi nelle corse e nei prodotti stradali e guarda già ai traguardi dei prossimi 125 anni. Inventore del pneumatico ad aria e oggi uno dei fornitori principali di pneumatici da competizione, Dunlop ha recentemente concentrato la sua attenzione sulla maggiore efficienza dei consumi e sulle fonti di energia alternativa, nelle applicazioni in circuito e su strada. Tutto ciò senza scendere a compromessi con le prestazioni globali del pneumatico.

“Gli sport motoristici non sono rimasti fermi negli ultimi 100 anni e non lo faranno adesso.” afferma Jean-Felix Bazelin, Direttore Generale Dunlop Motorsport “L’efficienza dei consumi e le fonti di energia rinnovabili sono una grande tendenza dei giorni nostri, e anche in pista un numero crescente di gare ha come protagoniste le energie alternative. Dunlop sta facendo importanti progressi in questo campo. Oggi festeggiamo i nostri 125 anni, ma guardiamo già ai prossimi 125.”

Dunlop sviluppa da molti anni tecnologie per vetture ibride, elettriche e alimentate da combustibili alternativi e recentemente la divisione sport motoristici ha annunciato formalmente la fornitura di pneumatici per la GreenGT H2, la prima vettura Le Mans alimentata da una pila a combustibile a idrogeno. Con quest’annuncio, Dunlop si impegna in un programma di sviluppo specifico per andare incontro alle esigenze di future generazioni di automobili da corsa con alimentazione elettrica e a idrogeno.

Come spiega Sebastien Montet, Responsabile Progettazione e Sviluppo Competizioni di Dunlop Motorsport, i progettisti di pneumatici devono affrontare tre importi sfide legate ai futuri propulsori dell’automobilismo sportivo: “Con veicoli come GreenGT H2 dobbiamo pensare al peso del veicolo, alle diverse caratteristiche dei motori e al miglioramento dei consumi. Il cambiamento del peso del veicolo implica che ci sarà un aumento delle forze trasportate dal pneumatico, le diverse caratteristiche della coppia motrice necessita che i pneumatici abbiano una maggiore rigidezza longitudinale e la riduzione dei consumi sarà ottimizzata con una riduzione della resistenza al rotolamento dei pneumatici.”

La GreenGT H2, che correrà la 24 Ore di Le Mans del 2013, è la prima macchina da corsa al mondo alimentata da una pila a combustibile a idrogeno. La pila a combustibile a idrogeno ha il potenziale per alimentare le macchine da corsa del futuro e per massimizzare l’aderenza e l’efficienza energetica della vettura, ma il pneumatico deve essere progettato per l’assetto specifico della vettura.

Recentemente Dunlop ha anche annunciato un accordo con Nissan e il suo Team Eco Racing in Spagna per la fornitura di pneumatici BluResponse AA. I nuovi pneumatici Dunlop con la classificazione AA equipaggeranno la Nissan Juke 1.5 dCi, la Nissan Micra 1.2 DIG-S e due modelli elettrici Nissan LEAF che partecipano al campionato Eco Series in Spagna.

Dunlop, il 31 maggio scorso, ha lanciato il concept BluResponse AA, con l’obiettivo di rispondere ai nuovi standard stabiliti dal nuovo regolamento sull’etichettatura europea degli pneumatici. L’etichetta AA, infatti, indica la classificazione più alta possibile in termini di consumo di carburante e aderenza sul bagnato. A Dubai, Dunlop ha presentato la prima realizzazione della gamma Opens external link in new windowDunlop Sport BluResponse con classificazione BA, tra le più alte presenti oggi sul mercato.

Comments

comments

made by nodopiano