Mercato

Bridgestone e First Stop proseguono la campagna sulla sicurezza

Dopo la prima tappa ad Opens external link in new windowOristano, Bridgestone prosegue la campagna gratuita di verifica dei pneumatici con un secondo appuntamento domenica 8 luglio 2012, data in cui i tecnici Bridgestone saranno presso il Centro First Stop Irgom, in Via Anime Sante 118 a Ceccano (FR), per misurare gratuitamente la pressione dei pneumatici e l’usura del battistrada. Sarà sufficiente recarsi presso il Centro First Stop per avere una verifica completa dei pneumatici della propria auto e una serie di consigli per una corretta manutenzione. Il Centro First Stop Irgom ha inoltre organizzato in collaborazione con il team Drake Racing Club, una manifestazione motoristica che dalle 8.30 farà vivere ai partecipanti le emozioni dei veri piloti con esibizioni di rally e gare di kart.

Come testimoniano i risultati dell’indagine condotta da Bridgestone nel 2011 su oltre 180.000 pneumatici in tutta Europa, la campagna promossa dai Centri First Stop nell’educazione dell’automobilista italiano è prezioso. Dai test, infatti, è emerso che il 17,5% degli automobilisti viaggia con pneumatici a una pressione molto bassa (almeno 0,5 bar al di sotto della pressione consigliata dal costruttore del veicolo) e il 4,3% mette ad alto rischio la propria sicurezza a causa di pneumatici a pressione pericolosamente bassa (almeno 0,75 bar al di sotto della pressione consigliata). Anche i dati sulla manutenzione del battistrada non sono confortanti, infatti, quasi il 20% dei pneumatici delle vetture che circolano sulle strade presenta una profondità del battistrada inferiore al limite minimo stabilito dalla legge UE di 1,6 mm. Ciò rappresenta un rischio immediato per la sicurezza non solo dei conducenti del veicolo, ma anche dei passeggeri e degli altri utenti della strada, poiché su un’autovettura che viaggia con pneumatici con profondità del battistrada inferiore a 1,6 mm, la velocità alla quale inizia a verificarsi l’aquaplaning si riduce fino al 40% mettendo a rischio la sicurezza a causa della perdita di aderenza sul fondo stradale. Inoltre, poco più del 3,5% degli pneumatici controllati si caratterizza poi per grave usura e bassa pressione, esponendo quindi il conducente a un duplice pericolo.

Ecco i consigli di Bridgestone e First Stop per viaggiare in sicurezza:

1.     Verificare la pressione dei pneumatici prima di partire per le vacanze: i livelli di pressione corretti sono riportati nel manuale di uso e manutenzione del veicolo e, nella maggior parte dei casi, anche sotto lo sportello del tappo del carburante o all’interno della portiera.

2.     Controllare i livelli di olio, acqua, liquido freni e l’efficacia dei lavavetri, dei tergicristalli e del tergilunotto.

3.     Disporre con ordine i bagagli per non compromettere la stabilità del veicolo.

4.     Verificare la pressione quando i pneumatici sono freddi, prima di lunghi viaggi e quando si trasportano passeggeri o carichi pesanti.

5.     Provare l’auto a pieno carico per costatare gli spazi di frenata e ripresa.

6.     Verificare la pressione dei pneumatici anche al rientro dalle vacanze: il caldo e i lunghi viaggi possono influire sulla corretta pressione dei pneumatici.

7.     Eseguire i controlli sulla pressione e sulla profondità del battistrada almeno una volta al mese.

8.     Non gonfiare eccessivamente i pneumatici: la pressione aumenta di 0,3 bar quando i pneumatici si riscaldano. Pneumatici eccessivamente gonfi sono meno resistenti a eventuali danni conseguenti a urti.

9.     Allacciate e fate allacciare ai passeggeri le cinture di sicurezza. Assicuratevi inoltre che i seggiolini per i bambini siano ancorati correttamente.

10.  Rispettare i limiti di velocità e il codice stradale, mantenendo sempre un comportamento di guida corretto.

Irgom fa parte dei Centri First Stop che costituiscono la rete Pan-Europea di gommisti con alle spalle anni di esperienza e professionalità messi a servizio del cliente per poter offrire i migliori prodotti, il miglior servizio e consigli per la cura e manutenzione del proprio veicolo. Tutti gli specialisti First Stop, infatti, hanno ricevuto una formazione completa e sono in grado di offrire agli automobilisti un’ampia gamma di servizi complementari, come il cambio dell’olio, della batteria, la ricarica dell’aria condizionata, la diagnosi dei veicoli elettrici, dei freni e il controllo dei gas di scarico.

Oggi, la rete First Stop conta circa 2.000 centri in 25 nazioni distribuite in Europa, dei quali 200 in Italia (www.firststop.it).

Comments

comments

made by nodopiano