Mercato

Convention Marangoni 2012: siamo pronti alla sfida del cambiamento

Viviamo un momento di grandissimi cambiamenti – a tutti i livelli della società, dell’economia e del lavoro – cambiamenti che per essere affrontati richiedono tre qualità: conoscenza, coraggio e determinazione. Sono qualità che Marangoni possiede e per questo sono convinto che sapremo interpretare nel modo migliore questo momento”. Così Brenno Benaglia, Direttore Commerciale della divisione Commercial & Earthmover Tyres Marangoni, ha introdotto i lavori della Convention, condensando in due frasi l’atteggiamento propositivo di Marangoni nei confronti delle sfide del mercato.

Un atteggiamento ribadito anche da Massimo De Alessandri, CEO di Marangoni Spa, che nel suo intervento di apertura ha ricordato i valori che costituiscono il DNA dell’azienda: la capacità di innovare, la voglia di scommettere, l’umiltà e il rigore che rappresentano il lascito dei fondatori, ancora attivi e presenti nell’attività dell’azienda. La forza di questi valori può esprimersi solo attraverso le persone che li incarnano, vero patrimonio dell’azienda: da qui l’investimento crescente di Marangoni nei programmi di formazione, rivolti ai collaboratori di ogni livello. De Alessandri ha ricordato poi la dimensione internazionale raggiunta dal Gruppo, unico player globale (presente cioè in tutto il mondo) tra i produttori indipendenti del suo settore, e leader tecnologico di riferimento.

La conferma di questa leadership tecnologica è una delle chiavi dell’attività dell’azienda  nel settore Truck e Movimento Terra, e si esprimerà anche nel prossimo anno attraverso un ulteriore incremento della qualità del prodotto, l’ampliamento di una già vastissima gamma nel pneumatico autocarro e Movimento Terra e il potenziamento della R&D. Come ha sottolineato Luca Mai, Sales Executive Manager Commercial & Earthmover Tyres, le nuove mescole per la ricostruzione offrono performance, in alcuni casi, addirittura superiori a quelle del pneumatico nuovo, e soprattutto estremamente mirate all’utilizzo specifico.

Questo ruolo di autentico specialista nella ricostruzione determina anche l’importanza cruciale del servizio nell’attività commerciale Marangoni: un servizio che implica sempre più una funzione di consulenza, per indicare all’utente finale il miglior pneumatico in rapporto all’utilizzo specifico. Sempre riguardo al servizio, Brenno Benaglia ha ricordato anche i grandi investimenti realizzati nel settore della logistica, per portare al massimo livello l’efficienza e la rapidità di risposta alle necessità del cliente.

Come grande ricostruttore (lo stabilimento di Rovereto è uno dei più grandi al mondo), Marangoni fa della specializzazione  e della gamma i suoi punti di forza per conquistare nicchie importanti del mercato, dove il suo know-how e la sua superiorità tecnologica possono realmente fare la differenza. Soprattutto in un settore, come quello della ricostruzione, che nei momenti di crisi economica ha sempre visto aprirsi importanti opportunità.

Alla base di tutto, però, c’è un unico fattore decisivo in grado di unificare e portare al successo tutte le attività di un’azienda: è la cultura della qualità. Lo ha ricordato nel suo intervento conclusivo Giovanni Marangoni, Vice Presidente di Marangoni SpA, che ha ripercorso le tappe dell’evoluzione del pneumatico, personalmente vissute nel corso di 60 anni di lavoro. “In oltre mezzo secolo c’è stata un’evoluzione enorme del pneumatico, che ha inseguito un’evoluzione forse ancora superiore dei veicoli. Il pneumatico moderno è un sistema complesso, sottoposto a sollecitazioni estreme, che per poter svolgere il suo impegnativo compito deve nascere e svilupparsi all’interno di una cultura della qualità: in ogni momento, dalla produzione delle mescole all’utilizzo su strada. Di questo noi siamo consapevoli e a questo ispiriamo costantemente il nostro operato, si tratti di R&D oppure di consulenza all’utente finale per l’utilizzo migliore”.

Comments

comments

made by nodopiano