Uncategorized

Pirelli chiude in Brasile una stagione oltre le aspettative

Ora che la stagione è conclusa, la nuova mescola Pirelli P Zero Yellow soft, che ha debuttato per la prima volta in gara, sarà combinata con un nuovo profilo e formerà la base del pneumatico medio del 2012. Il prossimo anno tutti i pneumatici slick, eccetto la mescola supersoft, saranno completamente nuovi e faranno il loro debutto in pista nel primo test ufficiale del 2012, che si svolgerà il prossimo febbraio in Spagna.

Il pilota della Red Bull Racing Mark Webber ha conquistato la sua prima vittoria nella gara finale di una stagione di notevole successo per Pirelli, utilizzando i nuovi P Zero Yellow soft e i P Zero White medium e con una minaccia di pioggia mai concretizzatasi. Webber ha preso il comando nel giro 29, dopo che il suo compagno di squadra  Sebastian Vettel, scattato in testa dalla pole, ha perso terreno a causa di un problema al cambio. Webber ha adottato una strategia di tre soste, usando tre set di pneumatici soft e un set di medie, andando a vincere la gara con un vantaggio di 16,9 secondi sul compagno di squadra. È stata la settima vittoria in carriera per Webber, che gli è valsa il terzo posto finale nella classifica Piloti.

Circa un’ora prima della gara, sul paddock di Interlagos è caduta un po’ di pioggia isolata, ma il gran premio si è svolto in condizioni di asciutto e con temperature di circa 24 gradi centigradi d’ambiente. Tutte e 24 le monoposto hanno scelto di partite con i pneumatici P Zero Yellow soft, che avrebbero consentito una maggiore flessibilità nelle strategie in caso di pioggia.

Il pilota della McLaren Jenson Button è stato il primo a passare alla mescola media nel giro 31, adottando una strategia diversa rispetto al suo compagno di squadra Lewis Hamilton. Tutti i primi quattro hanno scelto una strategia di tre soste, con il pilota della Ferrari Felipe Massa, quinto al traguardo, migliore tra chi ha optato per i due pitstop, avendo effettuato i primi due stint sulle soft e quello finale sulle medie.

Button è stato l’unico pilota a utilizzare i P Zero White medium per due stint, facendo l’ultima sosta nel giro 52. L’inglese è riuscito a spingere al massimo nel tratto finale, nel tentativo di conquistare la terza posizione, cosa che gli è riuscita a nove giri dalla fine, conquistando l’ottavo podio in nove gare e il secondo posto nel Campionato Piloti.

Anche il giro più veloce in gara è stato stabilito sugli pneumatici P Zero White medium, proprio dal vincitore Mark Webber nell’ultimissimo giro. È stato l’ottavo giro più veloce del pilota australiano quest’anno sui pneumatici Pirelli.  

“Non è stata la gara che quasi tutti si aspettavano, con la pioggia prevista che non è arrivata”, ha dichiarato il Direttore Motorsport Pirelli, Paul Hembery. “Nell’ultimo gran premio della stagione, su alcune monoposto si sono verificati dei problemi meccanici, ma i nostri pneumatici sono stati assolutamente affidabili – come lo sono stati nel corso di tutto l’anno, senza alcun cedimento strutturale – e abbiamo raggiunto il nostro obiettivo di arrivare a un gap prestazionale di meno di un secondo tra le mescole, come ci aspettiamo anche il prossimo anno. È stata una stagione sensazionale che ha persino superato le nostre aspettative – una stagione in cui abbiamo assistito al maggior numero di sorpassi nella storia del Campionato del Mondo di Formula Uno – e voglio approfittare di questa occasione per ringraziare tutto il nostro team a Milano, a Didcot e a Izmit per il lavoro straordinario svolto in questa stagione. Devono essere orgogliosi dei loro successi. Voglio anche ringraziare tutti i Team e i piloti per il loro supporto, i loro consigli e la loro collaborazione continui.”

Comments

comments

made by nodopiano