Mercato

Le catene da neve “classiche” sono ancora le migliori

I prodotti innovativi non hanno certo fatto brutta figura, tuttavia, secondo quanto emerge da un test comparativo effettuato dal Touring Club Svizzero, tutte le catene da neve di categoria “classica” sono state ritenute migliori, per funzionalità, efficienza e prezzo, ottenendo la menzione “molto consigliato”. I parametri che le catene classiche hanno soddisfatto pienamente sono: manipolazione, efficacia su neve o ghiaccio e usura. I modelli classificati invece come “novità” si distinguono per un montaggio semplificato e materiali innovativi. Risultano però un po’ meno efficaci e non brillano neppure in fatto di usura. Alcuni modelli poi non hanno resistito al test di 50 km su carreggiata in cemento. La categoria di catene a montaggio rapido è indicata per gli automobilisti che devono percorrere frequentemente un tratto di strada innevato o ghiacciato, come ad esempio gli ultimi metri che portano ad uno chalet. In ragione dei loro sistemi di montaggio ricercati, questi modelli sono però due volte più cari.

Gli spray non possono sostituire le catene da neve

Per quanto riguarda gli spray, con i quali trattare la superficie delle gomme, i risultati sono invece insufficienti e il TCS afferma categoricamente che non rappresentano in alcun modo un sostituto delle catene da neve. L’aderenza che offrono durante i primi metri si esaurisce infatti con lo sfregamento della neve e rischia di dare un’illusoria sensazione di sicure

Migliorato il comfort di montaggio

Negli ultimi anni i fabbricanti hanno fatto notevoli sforzi per migliorare il comfort di montaggio. Tuttavia, il TCS consiglia sempre vivamente di esercitarsi a montare le catene prima di intraprendere un viaggio su strade innevate. In viaggio occorrerà evitare il montaggio su strade in pendenza o dove il fondo della carreggiata sia molle, evitando inoltre di aiutarsi con un cric. Per scongiurare danni all’intercapedine della ruota, andrà verificato il posizionamento delle catene dopo i primi 50–100 metri. Un montaggio troppo stretto può infatti danneggiare le gomme. Il TCS ricorda infine che le catene modificano sensibilmente il comportamento del veicolo e che non bisogna superare quindi la velocità di 50 km/h.

Per scaricare il file pdf con i risultati dei test comparativi del TCS sulle catene da neve, cliccare qui

Comments

comments

made by nodopiano