Mercato

Buon compleanno Continental! Una storia che dura da 140 anni

Continental celebra il 140° anniversario. Dalla sua fondazione, avvenuta nel 1871, l’azienda con sede ad Hannover ha mostrato un’evoluzione continua. All’inizio specializzata in pneumatici per vettura, autocarro, veicoli industria e biciclette, è divenuta una delle aziende leader nelle forniture all’Industria Automotive consolidandosi, ad esempio, come numero uno al mondo nella produzione di freni e sistemi frenanti. “I nostri clienti traggono vantaggio dalla nostra lunga esperienza, dalla nostra eccellenza nell’innovazione, da un crescente orientamento internazionale e da un portafoglio di prodotti particolarmente ampio", dichiara Elmar Degenhart, Chairman del Comitato Esecutivo di Continental. "Oggi Continental è considerata un partner competente ed affidabile. Allo stesso tempo siamo uno degli attori principali nel lancio delle novità tecnologiche che caratterizzano il settore automotive e ne determinano l’evoluzione, in particolare per quel che riguarda la sicurezza, l’informazione, il rispetto ambientale e l’affidabilità dei veicoli”.

LA STORIA DI CONTINENTAL

L’8 ottobre 1871, nove banchieri e industriali di Hannover fondano Continental; il nome originale è "Continental-Caoutchouc & Gutta-Percha Compagnie". Le azioni ordinarie a quell’epoca avevano un valore di circa 300.000 talleri, che corrisponderebbero, oggi, a circa 6,3 milioni di euro. Nel primo stabilimento di Hannover una forza lavoro iniziale di circa 200 dipendenti produce, tra l’altro, prodotti in gomma morbida – borse per l’acqua calda, bambole giocattolo e tessuti gommati – così come gomme piene per carrozze e biciclette. Le vendite nel 1880 erano pari a circa 3,3 milioni di marchi, che equivalgono a circa 21,5 milioni di euro dei giorni nostri. A titolo di confronto nel 2010 Continental ha registrato un fatturato mondiale di 26 miliardi di euro. Quest’anno l’azienda punta a realizzare un fatturato di 30 miliardi di euro.
Alla fine del 1920, Continental si unisce alle aziende tedesche più importanti nell’industria della gomma per formare "Continental Gummi-Werke AG". La nuova società concentra la sua attività di produzione in Germania, ma esporta quantità sempre maggiori dei suoi prodotti. Solo nel 1980, tuttavia, l’azienda inizia a programmare più rigorosamente la sua espansione nei mercati internazionali. "Con l’acquisizione della filiale europea di Uniroyal Inc., di General Tire e della maggioranza delle azioni della società portoghese Mabor e di quella ceca Barum, Continental porta la sua attività internazionale anche al di là dei confini europei", fa notare Degenhart. I dati sul personale impiegato documentano questo sviluppo, considerando che la forza lavoro nel 1990 era approssimativamente di 51.000 dipendenti (divisi più o meno equamente tra la Germania e il resto del mondo) e che oggi Continental impiega oltre 155.000 dipendenti in 45 paesi e 190 sedi.

Alla fine degli anni ‘90, Continental rinnova la sua strategia. Nel 1998 acquista ITT, società che produce freni e telai. Nel 2001 Continental acquisisce, da Daimler, la società Temic, specializzata in elettronica. In tal modo Continental apre anche al settore delle forniture automobilistiche. Ciò rende l’azienda meno esposta agli alti e bassi del mercato. L’acquisizione dei reparti automotive di Motorola espande le attività di Continental anche nel settore della telematica. "Con la più grande acquisizione fino ad oggi nella storia della società – l’acquisizione di Siemens VDO Automotive AG – Continental entra a pieno titolo nella schiera dei fornitori del settore automobilistico di livello mondiale; in questo modo abbiamo contemporaneamente rafforzato le nostre posizioni di mercato in Europa, Nord America e Asia" spiega Degenhart.

Continental è leader anche nella fornitura di pneumatici di primo equipaggiamento in Europa, coprendo oggi oltre il 30% del mercato di pneumatici per autovettura e trasporto leggero e il 25% del mercato di pneumatici autocarro.

LE NUOVE TECNOLOGIE


Fin dall’inizio Continental disponeva di competenze tecnologiche eccellenti. Nel 1904 Continental diviene la prima azienda nel mondo a sviluppare pneumatici dotati di battistrada. Poi nel 1908 è anche la prima ad introdurre i cerchioni rimovibili per vettura. Nel 1921 Continental produce i primi pneumatici di grandi dimensioni per autocarro, i “giganti”, che sostituiscono i copertoni in gomma piena impiegati fino ad allora per i veicoli commerciali. Nel 1943 ha inizio la produzione di pneumatici senza camera d’aria. Oggi Continental promuove attivamente lo sviluppo di nuove tecnologie e la loro produzione di serie. Già nel 1997 Continental ha sviluppato sistemi di controllo dell’avviamento, come l’ISAD che è tuttora una precondizione per il funzionamento dei sistemi di propulsione ibrida. Nel 1998 Continental ha introdotto il controllo elettronico della stabilità (ESC), allora un pionieristico sistema di sicurezza attivo, nella sua produzione di serie. Quest’anno, il sistema ESC di Continental sarà prodotto nella sua quarta generazione (MK 100®). Nel 2009, come primo produttore al mondo, Continental ha iniziato la produzione in serie di batterie al litio per l’impiego in veicoli ibridi. La serie di brevetti depositati ogni anno documenta la capacità di innovazione di Continental. Nel 2011 le diverse business unit del gruppo prevedono di depositare
più di 1.100 brevetti.

Comments

comments

made by nodopiano