Mercato

Hankook posa la prima pietra del terzo stabilimento cinese

Hankook ha posato la prima pietra per il proprio terzo impianto cinese nel parco industriale Yufu, presso l’area di sviluppo Liangjiang New Area di Chongqing. L’azienda ha siglato un accordo per un investimento di 954 milioni di dollari nel novembre 2010. Con un’area di circa 530.000 metri quadrati, il nuovo impianto inizierà la produzione entro agosto del 2012. Al termine del completamento definitivo, pianificato per la fine del 2015, si prevede una produzione giornaliera di 4.500 pneumatici radiali per autocarri e autobus (TBR) e di 30.000 pneumatici radiali per auto (PCR), con una capacità di produzione annua totale di 11,5 milioni di pneumatici, di cui 1,6 milioni di pezzi per autocarri e autobus.

L’industria automobilistica rappresenta un pilastro portante dell’area di Chongqing. Il parco industriale Yufu, dove verrà costruito il nuovo stabilimento di Hankook, ha lanciato il progetto denominato "cittadella automobilistica internazionale da cento miliardi". La cittadella automobilistica, di ben 30 chilometri quadrati, progetta di dare vita a una gigantesca catena di distribuzione industriale, supportata principalmente da famosi gruppi automobilistici. Qui verranno prodotti ogni anno 2.000.000 di automobili e motori, per un valore di oltre cento miliardi di Yuan.

Qifan Huang, sindaco di Chongqing, ha dichiarato: "Diamo il benvenuto al nuovo insediamento di Hankook nell’area di Liangjiang New Area. La grande capacità produttiva del nuovo impianto di Hankook promuoverà Chongqing quale principale base produttiva di pneumatici nella Cina occidentale, migliorando così gradualmente la catena di distribuzione industriale nel campo dell’Automotive della nostra cittadella automobilistica internazionale. Inoltre, svolgerà un ruolo attivo nel promuovere e consolidare le relazioni economiche tra Cina e Corea del Sud".

Seung-Hwa Suh, vice presidente e CEO di Hankook Tire, ha dichiarato: "In Cina abbiamo raggiunto una quota di mercato di circa il 20% dei pneumatici per auto: questo non sarebbe stato possibile senza la completa fiducia dei clienti e il loro apprezzamento per la qualità della nostra azienda. Abbiamo deciso di costruire il terzo impianto nell’area di Liangjiang New Area in quanto rappresenta un centro economico nevralgico di punta nella Cina occidentale. Il nuovo impianto aiuterà Hankook ad inserirsi nella Cina occidentale e a consolidare ed espandere ulteriormente la propria posizione di forza sul mercato cinese".

Hankook, sul mercato cinese dal 1996, nel 1999 ha costruito due impianti, a Jiaxing Zhejiang ed a Huaian Jiangsu, per una capacità produttiva annua di 29 milioni di pneumatici. La quota aziendale sul mercato cinese delle auto, dichiarata dall’azienda, ha superato il 20% e le vendite di pneumatici UHP nel 2010 sono aumentate del 57,3%.

In linea con lo sviluppo dei siti produttivi asiatici, Hankook si appresta ad ultimare la seconda fase di investimento anche nel proprio stabilimento in Ungheria, che riveste un ruolo chiave nella fornitura di pneumatici a quello che rappresenta, probabilmente, il più esigente marcato di pneumatici al mondo. Al completamento della seconda fase di investimento, programmata per l’autunno di quest’anno, lo stabilimento aumenterà la propria produzione giornaliera fino a 34-35 mila unità, per un totale di 12 milioni di pneumatici l’anno, destinati ai mercati di Europa e CSI. Lo stabilimento ultramoderno di Rácalmás, a sud di Budapest, è entrato in attività nel giugno del 2007 e conta attualmente oltre 1.900 dipendenti, per una produzione di circa 30.000 pneumatici per auto al giorno. L’impianto produce ricambi su misura e pneumatici di primo equipaggiamento per il mercato europeo, in linea con le specifiche richieste dalle principali case automobilistiche europee.

Comments

comments

made by nodopiano