Mercato

Ecopneus in Toscana testimone del ‘ciclo del riciclo’

E’ stata inaugurata il 5 aprile la mostra «Rifiuto/Riciclo: differenziare, perché», organizzata dalla Provincia di Lucca, allestita a Palazzo Ducale e aperta al pubblico fino al 29 maggio.
La mostra è una sorta di percorso che si snoda attraverso l’esposizione, per la prima volta in Toscana, di prototipi di oggetti creati con materia prima riciclata. Una specie di seconda vita dei rifiuti più comuni. L’iniziativa, che vuole focalizzare l’attenzione sulla necessità di raccogliere e smaltire i rifiuti in modo differenziato per assicurare i processi di recupero e ri-produzione corretti, vede tra i protagonisti anche Ecopneus, la società consortile per il rintracciamento, raccolta, trattamento e destinazione finale dei pneumatici fuori uso.

Si scoprirà, quindi, come sono le sedie nate dall’alluminio riciclato o dalla plastica riusata. E ancora: termosifoni fatti di "ex lattine"; padelle ricavate dall’alluminio usato; mobili in legno riciclato. Ma se ci si domanda che fine fanno i pneumatici una volta tolti dalla nostra auto, qua troviamo la risposta: diventano suole per scarpe o asfalto. Altri tipi di suole, invece, si ricavano dai fili elettrici, che danno vita anche a tappetini per auto. Mentre la plastica riciclata può essere usata per fare le scocche dell’aspirapolvere. E il vetro delle lampadine a risparmio energetico che fine fa? Semplice, diventa piastrelle, così come il vetro del monitor delle tv a tubo catodico. Non va persa nemmeno la plastica di ultimo scarto che si trasforma in scopa, ma anche in vaso, in alzapolvere e in scopino per il bagno.

"La Provincia di Lucca – ha spiegato l’assessore alle Politiche ambientali, Maura Cavallaro – in questi anni ha intrapreso un percorso per valorizzare l’intero ciclo dei rifiuti. Dopo aver realizzato progetti didattici per le scuole su questo tema e dopo aver portato avanti un’efficace politica di promozione della raccolta differenziata che ha fatto attestare la provincia di Lucca prima in Toscana in tale ambito, adesso chiudiamo questo ciclo virtuoso con un’iniziativa che mette in mostra cosa possono diventare i rifiuti, una volta riciclati. Imprese, enti e cittadini potranno, così, rendersi conto che il riciclo e il riuso hanno una forte importanza a livello ambientale e possono anche rappresentare un’opportunità di lavoro per molti giovani".

Comments

comments

made by nodopiano