Mercato

Yokohama e Goodyear Dunlop diventano sempre più “solari”

Le aziende investono in ecologia e quella dei pannelli solari sembra una delle strade più interessanti sia per la possibilità di ridurre notevolmente le emissioni di CO2, così come richiede il Protocollo di Kyoto, sia per l’utilizzo di energie rinnovabili.  Quasi contemporaneamente entrano in funzione, in Cina e in Germania, gli impianti di pannelli fotovoltaici installati rispettivamente da Yokohama Rubber e Goodyear Dunlop.

Hangzhou Yokohama Tire, la filiale della casa giapponese che produce e distribuisce pneumatici vettura in Cina, ha installato un sistema fotovoltaico che conta 739 pannelli da 100 watt distribuiti in un’area di circa 3000 metri quadrati. L’impianto produrrà circa 67.000 kWh di energia elettrica all’anno, pari a circa lo 0,3% del fabbisogno dello stabilimento, con il conseguente taglio di circa 94 tonnellate di emissioni di CO2 all’anno. L’impianto, che entrerà in funzione a febbraio 2011, rappresenta per Yokohama la prima installazione di un sistema fotovoltaico al di fuori del Giappone.

Goodyear Dunlop invece ha investito nel centro logistico di Philippsburg nella regione tedesca del Baden-Wuerttemberg, dove ha installato una schiera di pannelli solari della capacità di 7,4 MW, in grado di produrre 7,3 milioni di kWh di energia elettrica all’anno e che il fornitore Juwi Solar, definisce come “il terzo più vasto impianto fotovoltaico installato sul tetto al mondo e il primo in Germania”. La superficie interessata è di 97.000 metri quadrati e i 95.500 pannelli sarebbero in grado di coprire il fabbisogno di energia di una piccola cittadina, risparmiando all’ambiente 5.000  tonnellate di emissioni di CO all’anno.

Comments

comments

made by nodopiano