Mercato

Anfia prevede un 2011 difficile, almeno fino a marzo

A novembre il mercato dell’auto registra una flessione del 21,1% sullo stesso mese dell’anno precedente, totalizzando 145.198 unità immatricolate. Nel cumulato da inizio anno i volumi immatricolati si attestano a 1.829.117 unità, l’8,2% in meno rispetto a gennaio – novembre 2009. La quota delle vetture ad alimentazione alternativa sul totale immatricolato, che nel primo trimestre 2010 era del 31%, negli otto mesi successivi (aprile – novembre 2010) è scesa all’11,1% (19,9 punti in meno), a scapito dei benefici ambientali precedentemente ottenuti soprattutto in termini di riduzione delle emissioni di CO2. Nei primi undici mesi dell’anno la quota si attesta al 18,4% (era del 19,1% nei primi dieci mesi). L’84,2% delle vetture ad alimentazione alternativa immatricolate nel periodo gennaio-novembre 2010.

“Anche a novembre il mercato dell’auto conferma le nostre previsioni, con volumi che ci riportano nuovamente indietro ai livelli del 1994-‘95 – ha dichiarato Eugenio Razelli, Presidente di ANFIA. La raccolta ordini da gennaio a novembre 2010 è in ribasso del 23% circa e nel solo mese di novembre di oltre il 20%, percentuali che prospettano un 2011 non facile almeno fino a marzo. Dopo il primo trimestre, si spera in una ripartenza, complici il risollevarsi della fiducia dei consumatori e una ripresa naturale del PIL.

Per il momento, la crescita registrata anche a novembre dall’indice di fiducia dei consumatori rilevato dall’inchiesta mensile ISAE (Istituto di Studi e Analisi Economica), non tocca ancora il nostro comparto, visto che le valutazioni sul mercato dei beni durevoli rimangono improntate alla cautela.

Le previsioni di chiusura del 2010 restano quindi intorno a 1.940.000 – 1.950.000 unità,

ben al di sotto della media annuale di immatricolazioni dell’ultimo decennio (2000 –

2010), pari a 2.250.000 unità”.

Secondo una prima anticipazione dello scambio di dati tra ANFIA e UNRAE, a novembre i contratti siglati sono stati 160.000 (oltre il 20% in meno su novembre 2009) e nel cumulato da inizio anno 1.610.000, (circa il 23% rispetto ai primi undici mesi del 2009).

Le marche nazionali totalizzano 41.912 unità immatricolate nel mese (-25,4%), mentre nel cumulato da inizio anno i volumi si attestano a 555.834 unità (-15,6%), mantenendo una quota di mercato del 30,4%.

Ai primi due posti della classifica delle auto più vendute nel mese, si confermano, in ordine inverso rispetto al mese scorso, Fiat Panda (10.710 unità) e Fiat Punto (9.979

unità) seguite, al quarto posto, da Fiat 500 (5.216 unità), che conquista una posizione,

al sesto da Lancia Ypsilon (3.662), che conquista due posizioni.

Ancora in crescita la quota di vetture diesel immatricolate nel mese, che si attesta al 51,6%, mentre nel periodo gennaio-novembre 2010 raggiunge il 45,7%. Fiat Punto (4.193 unità) si conferma in testa alla top ten diesel di novembre seguita al settimo posto, da Alfa Romeo Giulietta (1.637 unità).

Recupera il mercato dell’usato, in crescita del 6% nel mese rispetto a novembre 2009 con 418.239 trasferimenti di proprietà al lordo delle minivolture a concessionari. Nel cumulato da inizio anno la variazione positiva è dell’1,5% sullo stesso periodo del 2009.

Comments

comments

made by nodopiano