Notizie prodotti

Con Blue Concept anche il furgone diventa ecologico

Blu come il cielo che Hankook vuole contribuire a preservare con il nuovo pneumatico per furgoni che rispetta l’ambiente. Le riduzioni di consumi e di emissioni di CO2 necessarie nel settore automobilistico coinvolgono infatti anche i veicoli commerciali che dovranno in futuro adeguarsi alle tendenze dei motori ibridi ed elettrici, del recupero dell’energia frenante e delle emissioni zero. E’ in quest’ottica che Hankook Tire, presenta alla fiera IAA Nutzfahrzeuge di Hannover il Concept Blue, una nuova interpretazione del pneumatico ecologico per le più comuni classi di furgoni, transporter e berline di grandi dimensioni.

Il Concept Blue di Hankook anticipa le tendenze future già a partire dalle dimensioni disponibili: 195/45 R 20. Il diametro, relativamente ampio rispetto alla larghezza dello pneumatico, di quasi 700 mm determina il profilo snello ed elevato, integrabile nell’immagine complessiva dei veicoli elettrici ed ibridi. Dal punto di vista tecnico, l’azienda dichiara che “i ridotti valori di resistenza aerodinamica, collegati alla ridotta resistenza al rotolamento, consentono un consumo energetico decisamente inferiore alla norma”. La parete laterale aerodinamica, con le diciture rivolte verso l’interno e con la spalla realizzata in maniera da agevolare il flusso d’aria, rappresenta un ulteriore tratto distintivo del design.

Le superfici di contatto del pneumatico, rilevanti per i criteri di frenata, trazione e tenuta di strada, hanno, grazie al grande diametro, dimensioni analoghe ai pneumatici larghi tuttavia, rispetto a questi ultimi, l’orientamento non è obliquo, ma longitudinale. Hankook afferma inoltre che la sicurezza è garantita da una mescola particolarmente aderente.

L’azienda spiega che i progettisti si sono ispirati proprio alla natura e in particolare alle foglie di bambù per il design e al cielo per il colore: “Il colore azzurro della gomma di base non riflette in questo caso, come si potrebbe credere, l’elemento acquatico, ma piuttosto simboleggia il blu del cielo, che sarà preservato in futuro grazie all’impiego minimo di sostanze dannose.”

Comments

comments

made by nodopiano