Mercato

Continental sulla via per superare la crisi

Il fatturato consolidato del primo semestre 2010 di Continental Rubber Group è cresciuto rispetto a pari periodo 2009 quasi del 30%, 29,54% per la precisione, raggiungendo 4.806 milioni di euro con un reddito operativo ante oneri di 690,7 milioni di euro che portano il margine a 14,4% rispetto al 9,1% del semestre 2009. Ottimi risultati che si inseriscono in un quadro ancora più positivo del consolidato del settore automotive del gruppo che, con un fatturato di 7.858 milioni di euro,  ha registrato una crescita sul semestre precedente addirittura del 46,65%. Le vendite complessive del  gruppo nel semestre ammontano a 12.654,4 milioni con un incremento sul semestre precedente del 39,62%. Un risultato molto positivo che dimostra la ripresa del gruppo dopo la crisi internazionale, anche se le vendite sono ancora inferiori di 600 milioni di euro in confronto alla prima metà del 2008. Il margine EBIT all’8% in questa prima metà dell’anno ha invece superato il 6,9% registrato nei primi sei mesi 2008, un successo, considerando che nel  pari periodo 2009 era a -1,4%.

Questi valori sono il frutto di diverse strategie, dell’aumento di capitale, dell’emissione dell’Eurobond, di una operazione significativa di riduzione dell’indebitamento, di un efficace programma di taglio dei costi iniziato già nel 2009 e, naturalmente, dell’incremento delle vendite. Il tutto in un mercato dove il costo delle materie prime continua ad aumentare, come dichiara il Dr. Elmar Degenhart, Continental Executive Board Chairman: “Nei primi sei mesi di quest’anno abbiamo già sentito gli effetti del notevole incremento dei costi delle materie prime rispetto all’anno scorso ma siamo riusciti a mitigarne le conseguenze con l’aumento dei volumi di vendita”.

 Ulteriori informazioni nel nostro Archivio dati aziendali

Comments

comments

made by nodopiano