Il nuovo pneumatico Dunlop GP Racer D212 vince al debutto

22 novembre 2016 | 0 Commenti
 
Il nuovo pneumatico Dunlop GP Racer D212 vince al debutto
Il nuovo pneumatico Dunlop GP Racer D212 vince al debutto

Dunlop annuncia che l’apprezzatissimo pneumatico per uso stradale e da pista GP Racer D211 sarà sostituito da un nuovo prodotto all’inizio del 2017. Il nuovo modello è stato approvato dopo un programma molto intenso di test e verifiche in pista, incluse anche alcune delle gare più impegnative al mondo. Un’ulteriore esperienza di sviluppo in linea con la filosofia di Dunlop “dalla pista alla strada”.

Infatti, il prototipo è stato utilizzato durante la 12 Ore di Portimao e la 24 Ore di Barcellona, mentre pneumatici pre-serie, già dotati delle specifiche definitive, sono stati impiegati nel Bol d’Or 2016. L’ultima manche del Campionato francese Superbike è stata l’occasione per effettuare l’ultimo test pubblico dei GP Racer D212, con Lucas Mahias che ha portato la Yamaha GMT94 alla vittoria in entrambe le gare della Supersport.

Il Technology Director di Dunlop, Sebastien Montet, ha spiegato la logica dietro questi test: “Per testare questo prodotto abbiamo percorso migliaia di chilometri in pista e su strada, a cui vanno aggiunte molte ore di simulazione, ma nulla equivale allo stress che il pneumatico subisce durante una reale situazione di gara per misurarne le prestazioni, la durata e la costanza”.

Mahias wins at Albi on GP Racer

Il D212 GP Racer incorpora numerose tecnologie innovative mutuate dall’esperienza di Dunlop in pista:

– Tecnologia Multi-Tread (multimescola) con mescole di nuova generazione progettate per aumentare la durata, assicurare un tempo di riscaldamento rapido ed estrema aderenza in tutti gli angoli di piega;

– il rivoluzionario sistema NTEC, che permette di regolare la pressione per avere ottime prestazioni in pista e su strada;

– un profilo di nuova concezione, sia per l’anteriore sia per il posteriore, per aumentare l’agilità e la fiducia del pilota;

– nella versione con mescola E (Endurance), per le misure 190 e 200 è presente l’HCT, la tecnologia per il controllo del calore, che migliora il grip e garantisce un’adeguata temperatura dei pneumatici.

Queste tecnologie sfruttano il know how legato allo sviluppo del pneumatico da competizione Dunlop GP Pro D212, fortemente apprezzato da Michael Dunlop, che ha deciso di usarlo per battere il record sul giro al TT dell’Isola di Man nel 2013 tenendo una media di 131.2mph – più veloce del tempo ottenuto con le slick.

Dunlop ha scelto di effettuare i test finali nel campionato mondiale Endurance, proprio in virtù della varietà di circuiti tipica di queste corse.
Il circuito di Montmelò è stato scelto per perfezionare la mescola, mettendola alla prova nei lunghi curvoni, mentre il clima caldo della 24 Ore di Barcellona è stato importante per testare le prestazioni sul long run. Il Bol d’Or è stato a sua volta un test determinante per valutare le performance in termini di frenata ad alta velocità e di stabilità, specialmente al termine del lungo rettilineo del Mistral. Infine, nella 12 Ore di Portimao, gara notoriamente molto fisica per via dei numerosi cambi di direzione e di altitudine, il nuovo profilo del pneumatico anteriore ha dimostrato un comportamento migliore del suo predecessore.

Il GP Racer D212 sarà in vendita in tutta Europa da gennaio 2017.

La gamma comprende 2 misure anteriore e 7 misure posteriori, a cui si aggiungono le versioni slick (1 anteriore e 4 posteriore) non omologate per la strada.

dunlop sizes

 

Tag: , , ,

Categoria: Motorsport, Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *