Mondolfo Ferro: il Pre-check è fondamentale per la reddittività del gommista

7 settembre 2016 | 0 Commenti
 
Il Pre-check Mondolfo Ferro installato nell’officina Meridia Ruote di Polignano a Mare, in provincia di Bari
Il Pre-check Mondolfo Ferro installato nell’officina Meridia Ruote di Polignano a Mare, in provincia di Bari

“Secondo i nostri calcoli, sulle 20 vetture circa che un piccolo negozio ripara al giorno – ha affermato Danilo Nava, product manager wheel aligners del Gruppo Nexion – almeno 14 dovrebbero regolare l’assetto. Senza il Pre-check, la media di vetture a cui si sistema l’assetto è pari a 6. Questo significa che ci sono ben 8 vetture, e clienti, al giorno a cui non si offre un servizio completo. E, cosa ancora più importante, il business perso è enorme: 8 vetture al giorno, moltiplicato i giorni lavorativi all’anno, 210, e moltiplicato 35 euro, ovvero il costo medio dell’assetto, sono 58.800 euro.”

Ogni vettura che entra in officina rappresenta un possibile guadagno, soprattutto se si mostra ai clienti un documento professionale, certo e soprattutto oggettivo che attesta lo stato della loro auto e la necessità di eseguire alcuni interventi. Se poi si tratta di un problema che potrebbe avere importanti ripercussioni sulla sicurezza, oltre che sull’economicità, gli argomenti con cui convincere il cliente sono molteplici.

Tutto questo è possibile grazie all’installazione di uno strumento Pre-check, il cui principale pregio è proprio quello di far lavorare appieno l’assetto ruote e incrementare la redditività dl gommista.

L’assetto ruote e il precheck sono due macchine fondamentali per la reddittività di un punto vendita”, ha affermato Pietro Lauritano, direttore commerciale Italia di Mondolfo Ferro. “Il gommista dovrebbe controllare ogni auto che entra in officina e, sulla base del report, far capire al cliente che l’allineamento delle ruote è necessario per la sua sicurezza e per migliorare la durata dei pneumatici. Inoltre, trasmette tanta professionalità, perché si tratta di un prodotto specialistico.”

P1090613“Un altro aspetto interessante del Pre-check è che si potrebbe controllare l’assetto durante il periodo del cambio gomme, appena l’auto entra in officina, prendendo appuntamento per una data successiva. In questo modo non si perde tempo in un periodo affollatissimo, evitando i tempi morti del dopo-cambio stagionale”, conclude Nava.

Mondolfo Ferro offre il Pre-check Trigon Quickvision, uno strumento facile e veloce, che in pochi passaggi mostra i risultati: si posiziona l’auto direttamente sulle rampe, si seleziona la vettura dalla banca dati tramite un tablet e in circa 20 secondi per asse viene mostrata una vettura verde, gialla o rossa a seconda se serva regolare l’assetto oppure no. Selezionando la funzione, naturalmente è possibile vedere e stampare tutti i valori.

Fino a novembre 2016 è disponibile la Special Edition del Quickvision, che presenta diversi accessori di serie : uno smart remote, il tablet dotato di APP specifica e maniglia per appenderlo al volante, il RIK che realizza foto in alta definizione delle ruote in accettazione per evitare contestazioni alla consegna, 4 bullbar per proteggere i lettori, rampe light di posizionamento, monitor da 27” e stampante, per un valore di oltre 3.700 euro, compreso nel prezzo base.

Tag: , , , ,

Categoria: Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *