Con Corpa il Gruppo Ettorre amplia i servizi per il trasporto pubblico

6 luglio 2016 | 0 Commenti
 
Enrico Massi, direttore generale di Gruppo Ettorre
Enrico Massi, direttore generale di Gruppo Ettorre

Corpa, società costituita nel 2015 da Gruppo Ettorre di Teramo, amplia l’offerta di servizi alle aziende di trasporto pubblico, passando dai soli pneumatici a un servizio completo, che include carrozzeria, meccanica ed elettronica, proponendosi come partner unico per l’efficienza e la sicurezza dei mezzi di trasporto.

“Il trasporto pubblico oggi sconta gravi problemi”, dice Enrico Massi, direttore generale di Gruppo Ettorre. “I dati più recenti dell’Asstra (associazione delle società ed enti del trasporto pubblico locale di proprietà degli enti locali, delle regioni e di imprese private), parlano di autobus con un’età media  che va ben oltre i 12 anni, contro i 7 dei mezzi che si muovono in tutta Europa. A questo si aggiunge una politica di tagli al Trasporto Pubblico Locale che ha colpito principalmente i veicoli su gomma. Aumenta l’usura, aumentano gli incidenti, scende la qualità del servizio. Corpa vuole così offrire, considerando ristrettezze e caratteristiche attuali, una propria soluzione che tenga conto di tutte le condizioni e necessità presenti nelle imprese del trasporto pubblico”.

I vantaggi che Corpa vuole garantire alle società di trasporto pubblico sono l’efficienza complessiva dei mezzi, il miglioramento della qualità del servizio offerto ai cittadini e la possibilità di prevedere precisamente il budget da allocare per la manutenzione.

“Proprio a questo proposito il sistema integrato di Corpa da oggi sarà disponibile per qualsiasi società di trasporto pubblico italiana, senza perdere di vista l’Europa e anche le opportunità nei confinanti paesi dell’est europeo”, continua Massi. “Il modello si basa su un kwow how sviluppato attraverso i progetti sulle principali società di trasporto pubblico nazionale e su macro-funzionalità attive come l’acquisto di pezzi di ricambio sul mercato, la formazione continua sia interna che del personale distaccato, il call center intelligente e soprattutto l’uso intensivo di tecnologia e software, come ad esempio l’App, che permette una doppia consultazione in tempo reale sia da parte della società di trasporto pubblico che dal personale Copra”.

“Copra ha investito anche nel personale per far fronte a questa nuova attività: l’organico è così passato – in questi ultimi anni – da 40 risorse umane a 80 nel 2015 per arrivare alle 200 persone attive nel nuovo assetto operativo”, conclude Massi. “Copra vanta la gestione di oltre 10.000 mezzi (autobus in particolare) e un fatturato di 40 milioni di euro, che prevediamo nei prossimi anni di incrementare a due cifre”.

Tag: , , , ,

Categoria: Mercato, Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *