GT Radial lancia il nuovo SportActive

30 marzo 2016 | 0 Commenti
 
GT Radial lancia il nuovo SportActive
GT Radial lancia il nuovo SportActive

GT Radial ha scelto il circuito spagnolo Ascari Race Resort, nei pressi di Ronda, per lanciare il nuovo UHP SportActive. La bellissima struttura, che presenta sezioni ispirate a famosissimi circuiti internazionali, ha ospitato le prove che hanno permesso di testare il nuovo pneumatico Ultra High Performance, sviluppato dal dipartimento di Ricerca e Sviluppo Europeo di Giti ad Hannover.

Il circuito è stato diviso in tre sezioni distinte, per provare tutte le principali caratteristiche dello SportActive. Una Mini Cooper Works da 231 cavalli è stata utilizzata sul percorso più tortuoso, per saggiare l’handling, mentre una Audi TTS da ben 310 cavalli è stata equipaggiata sul tratto più veloce. Infine, la classica Golf GTI è servita per provare il pneumatico sul bagnato. In tutte le prove, il nuovo SportActive è stato testato contro un pneumatico concorrente, a dimostrazione della massima trasparenza dell’azienda.

_HPB1454Lo SportActive, che sostituisce il precedente Champiro UHP1 e subentra al Champiro HPY nelle misure in Y e in quelle per SUV che saranno lanciate nei prossimi mesi, è stato completamente riprogettato. Si tratta, infatti, del primo prodotto della gamma GT Radial ad implementare la nuova tecnologia della mescola, in silice, che garantisce una perfetta superficie di contatto. La sezione asimmetrica esterna del battistrada, con spalle rigide, è stata studiata per garantire un ingresso in curva sicuro e un handling eccellente.

Quella interna, invece, presenta un disegno della cordonatura di ultima generazione e, insieme al disegno ottimizzato degli incavi e all’utilizzo della tecnologia “Micro dot”, permette un’ottima evacuazione dell’acqua, la riduzione del film d’acqua per un contatto ottimale del pneumatico con la strada e quindi la riduzione del rischio di aquaplaning, un’usura irregolare ridotta e bassi livelli di rumorosità. Il drenaggio dell’acqua è garantito anche dalle quattro ampie scanalature, che hanno un rapporto vuoti/pieni migliorato, mentre le cordonature si occupano di offrire una frenata sicura e una risposta dinamica dello sterzo. La struttura della carcassa è stata ottimizzata per ottenere un perfetto equilibrio tra la regolarità di usura e la resistenza al rotolamento, migliorata del 14% e di 2 classi contro la generazione precedente. Naturalmente, essendo un UHP, le prestazioni sono in primo piano e il grip è molto buono, in tutte le situazioni. Il peso, inoltre, è stato ridotto del 5%.

DSC_0047Tra le diverse misure offerte, il GT Radial SportActive ha ottenuto valori di etichettatura pari a B per l’aderenza sul bagnato, con valori molto vicini alla A, e tra B e C per la resistenza al rotolamento. Inoltre, un test di IFV ha certificato che lo SportActive, in dimensione 225/45/17, può percorrere ben oltre 40.000 km sull’asse anteriore, mentre Dekra ha testato la stessa dimensione di alcuni produttori premium tedeschi, nello specifico il Michelin PS4, il Pirelli PZero, il Bridgestone Potenza S001, il Dunlop SportMaxx Rt e il Continental SportContact 5, rilevando che il migliore tra questi, il Michelin, arriva a 29.362km. Si tratta, naturalmente, di dati indicativi e soggetti ad una guida prudente, non certo ad un utilizzo “pistaiolo” come quello del tracciato Ascari. Stefan Fischer, managing director di Giti per la tecnologia del prodotto in Europa e responsabile della Ricerca e Sviluppo nel nostro continente, ha affermato che questa percorrenza è possibile grazie il disegno del battistrada e la mescola contribuiscono a questo ottimo risultato chilometrico, ma è la costruzione stessa a influenzare principalmente questo risultato.

Un altro test molto importante è quello condotto da Dekra nella frenata sul bagnato. Utilizzando una Golf GTI da 220 cavalli e pneumatici 225/40 R18 92Y, lo SportActive è stato paragonato al Kumho KU39 LeSport, al Maxxis Victra VS01 e al Toyo Proxes T1 Sport nella frenata da 80 a 20km/h e si è comportato leggermente meglio dei competitor. Anche nell’handling su asciutto e su bagnato, dato più indicativo della frenata su bagnato perché comprende molti più criteri, è andato meglio degli altri tre pneumatici testati. Infine, un test interno condotto a Idiada, con la stessa vettura e stessa dimensione di pneumatici, ha mostrato che fermandosi da 80km/h, lo SportActive impiega 25,7 metri, solo 6 cm peggio del Toyo e meglio del Kumho e del Maxxis. Nel test dell’handling sul bagnato, la media dei 6 giri percorsi ha piazzato lo SportActive secondo, sempre dietro al Toyo, davanti di parecchi secondi al Kumho e al Maxxis.

Angelo Giannangeli, Marketing Director Europe – Vettura e Trasporto Leggero (PCR) di Giti Tire, ha affermato: “Ogni nuovo prodotto nella gamma GT Radial segna un ulteriore passo avanti per il brand e lo SportActive non fa eccezione. Una nuova mescola e un nuovo disegno, progettati grazie alle moderne tecnologie messe a disposizione dal nostro reparto di Ricerca & Sviluppo, offrono performance eccezionali e valori di etichetta europea di tutto rispetto. Inoltre abbiamo pensato ad un nome incisivo proprio per aumentare il suo appeal e arrivare al cliente con un messaggio forte e che richiamasse subito il segmento di appartenenza. SportActive è sicuramente un’interessante novità tra gli UHP.”

DSC_0161Fabio Pecci-Boriani, senior product marketing manager di Giti Tire, ha affermato: “Lo SportActive è un prodotto sviluppato in Europa, per l’Europa. Il segmento di mercato UHP nei prossimi anni è previsto crescere a percentuali almeno doppie rispetto a quello dei pneumatici dai 16 pollici in giù. È evidente che il mercato sta cambiando: non esistono più i monovolume, il segmento dei SUV è letteralmente esploso, le vetture vengono equipaggiate dai produttori OE con ruote sempre più grandi. Lo SportActive è la nostra risposta a questi cambiamenti. È pensato, progettato e sviluppato specificamente per le coupé ad alta potenza, le berline moderne e le vetture sportive o dal look sportivo, come BMW Serie 3 e Serie 4, Mercedes Benz Classe C, Audi A4, TT, Golf GTI, Focus ST e via dicendo. Gli automobilisti a cui puntiamo amano la loro vettura, conoscono bene l’importanza dei pneumatici e l’offerta dei concorrenti, si interessano a questi argomenti e scelgono consapevolmente il nostro prodotto, che offre un equilibrio perfetto tra tutte le prestazioni, come handling, controllo, grip, resa chilometrica, ridotta resistenza al rotolamento e guidabilità.”

Al momento lo SportActive è disponibile in 32 dimensioni ma nel corso dell’anno ne saranno aggiunte altre, comprese quelle dedicate ai SUV.

dimensioni

 

Commenti

commenti

Tag: , , , , , ,

Categoria: Mercato, Notizie