Greentire e Ipla per la lotta contro la zanzara tigre

11 gennaio 2016 | 0 Commenti
 
Greentire e Ipla per la lotta contro la zanzara tigre
Greentire e Ipla per la lotta contro la zanzara tigre

Greentire ha aderito al decalogo IPLA per collaborare attivamente alla lotta contro la zanzara tigre.
La puntura di questo insetto tropicale procura gonfiori e irritazioni persistenti e pruriginosi. Inoltre, la zanzara tigre può essere coinvolta nella trasmissione agli esseri umani di virus responsabili di malattie tropicali anche gravi.
Purtroppo per completare il suo ciclo vitale, la zanzara tigre sfrutta ogni piccola raccolta d’acqua, come quelle presenti negli pneumatici fuori uso, per depositare le uova e riprodursi. Per questo motivo alcune attività professionali rischiano di favorirne in maniera inconsapevole la diffusione sul territorio.

Greentire ha diffuso le misure di prevenzione previste dagli specialisti come profilassi per la lotta alla zanzara tigre:

  1. Evitare lo stoccaggio all’aperto
  2. Nel caso non sia possibile lo stoccaggio al chiuso, provvedere alla protezione dei PFU con una tettoia che li protegga dalla pioggia
  3. Se non fosse possibile predisporre una tettoia, coprire i PFU con un telone robusto, collocandolo ben teso, in modo che non possa raccogliere acqua
  4. Se sono utilizzati cassoni o scarrabili, stoccare i PFU, avendo cura di chiudere la copertura dopo le operazioni di carico e scarico
  5. Nel caso nessuna delle condizioni su descritte sia attuabile, il titolare o il responsabile dell’esercizio deve provvedere al trattamento periodico dei cumuli di PFU con prodotti adulticidi, a cadenza almeno mensile, da inizio giugno a fine ottobre
  6. A seguito di eventi meteorici di rilievo (forti temporali, piogge persistenti), un nuovo trattamento andrà eseguito entro 72 ore dall’evento per impedire il riattivarsi di focolai di infestazione
  7. Eventuali altri rifiuti o materiali lasciati all’esterno (secchi, bottiglie, teli di nylon ecc.) vanno eliminati o riposti al chiuso
  8. Raccolte d’acqua non eliminabili (vasche, caditoie, tombini ecc.), vanno periodicamente trattate con opportuni prodotti larvicidi
  9. Quanto esposto sopra vale anche per gli pneumatici di provenienza estera (comunitaria o extra UE)
  10. Per risolvere qualsiasi dubbio su necessità, efficacia, modalità degli interventi, fare riferimento a IPLA S.p.a

pdf  Scarica il volantino

Commenti

commenti

Tag: , ,

Categoria: Notizie