Goodyear sfida i giovani di tutta Europa a disegnare il futuro della mobilità

12 novembre 2015 | 0 Commenti
 
Goodyear sfida i giovani di tutta Europa a disegnare il futuro della mobilità
Goodyear sfida i giovani di tutta Europa a disegnare il futuro della mobilità

Goodyear presenta “ThinkGoodMobility Challenge” e invita i giovani Millennials di tutta Europa a trovare nuove soluzioni per far fronte alle sfide della mobilità del futuro, come traffico, inquinamento urbano, connettività, espansione demografica e sicurezza stradale.

Attraverso questa iniziativa, realizzata insieme a ThinkYoung, Goodyear invita gli studenti universitari europei di scienze, tecnologia, ingegneria, arte e design a proporre idee e progetti per costruire una mobilità smart fino al 2025, con particolare focus sui temi della sostenibilità, dell’efficienza, dell’accessibilità e della connessione.

Tutte le idee saranno analizzate da un gruppo indipendente di esperti del settore dell’auto, che comprende personalità di spicco dell’industria automobilistica, del mondo accademico e dei media, oltre ai rappresentanti di Goodyear e ThinkYoung:

  • Jeremy White–Product Editor di Wired Magazine UK
  • Paul Jennings – Professoredi Experiential Engineering alla Warwick University
  • Thomas Engel – Professoredi Computer Networks and Telecommunications alla University of Luxembourg
  • Camille Feyder–Research and Innovation Technologist di Delphi Automotive
  • Andrea Gerosa–Fondatore di ThinkYoung
  • Carlos Cipollitti – Direttore Generale del Goodyear Innovation Center in Lussemburgo

“Crediamo fortemente nei giovani e nel ruolo che giocano nella costruzione del futuro in termini di spinta all’evoluzione e al cambiamento. In Goodyear lavoriamo costantemente per sviluppare prodotti e servizi sempre più focalizzati su sicurezza, sostenibilità ed efficienza, per soddisfare le esigenze degli automobilisti di oggi e del futuro. Questo progetto, concepito insieme a ThinkYoung, è un ulteriore passo in questa direzione”, dichiara Carlos Cipollitti, Direttore Generale del Centro di Innovazione Goodyear al Lussemburgo.

Il Challenge fa seguito alla recente ricerca “ThinkGoodMobilitySurvey” in cui agli studenti universitari europee è stato chiesto di individuare le principali sfide dell’industria automobilistica per i prossimi anni. Da questo sondaggio è emerso che l’85% degli studenti italiani si aspettano di possedere un’auto nel 2025 e che la grande sfida dell’industria automobilistica sarà costruire veicoli efficienti nella gestione del carburante, dotati di “smart intelligence” e pneumatici adattativi e rispettosi dell’ambiente.

Per partecipare all’iniziativa è sufficiente visitare il sito thinkgoodmobilty.com.Le domande di ammissione devono essere presentate da studenti universitari di Unione Europea e Turchia di età compresa fra il 18 e i 30 anni entro il 15 dicembre.I termini e le condizioni sono disponibili on-line.

La metodologia della ricerca                                                                                                                                        

Lo studio è stato condotto da Think Young per conto di Goodyear per approfondire le opinioni dei giovani sul futuro della mobilità. La ricerca si basava su 15 domande, somministrate a giovani universitari delle facoltà di scienze, ingegneria, arte, design e matematica, di età compresa fra 18 e 30 anni e provenienti da 12 paesi europei: Germania, Francia, Italia, Regno Unito, Lussemburgo, Slovenia, Belgio, Paesi Bassi, Spagna, Polonia, Svezia e Turchia. In totale 2.564 giovani hanno completato il questionario. Il lavoro sul campo è stato effettuato da maggio a giugno 2015.

 

Commenti

commenti

Tag: , , , , , , , , , , ,

Categoria: Mercato, Notizie