Marangoni potenzia la gamma Marix con il nuovo MT National 3

22 ottobre 2015 | 0 Commenti
 
Marangoni potenzia la gamma Marix con il nuovo MT National 3
Marangoni potenzia la gamma Marix con il nuovo MT National 3

Marangoni Commercial Tyres ha introdotto nella propria gamma di pneumatici autocarro integrali ricostruiti a caldo Marix il nuovo disegno super single MT National 3: prodotto di nuova generazione, originale Marangoni, in grado di soddisfare le richieste di un mercato estremamente selettivo grazie alla capacità di conciliare resa chilometrica e contenuti consumi di carburante.

Il profilo MT National 3 nasce per rispondere alle esigenze degli utenti del segmento regionale e lunghe distanze, in condizioni di usura regolare del battistrada ed è indicato per rimorchi e semirimorchi (trailer). Profilo non direzionale, caratterizzato da quattro larghi canali longitudinali che conferiscono stabilità direzionale su qualsiasi tipo di superficie, anche bagnata, innevata o ghiacciata grazie alla marcatura M+S e resistenza al surriscaldamento assicurando ottima resa chilometrica.

Altre particolarità del nuovo pneumatico sono le spalle ampie e massicce che garantiscono il massimo della resistenza agli strisciamenti laterali e trasversali e la presenza di protezioni fondo incavo volte a diminuire il rischio di penetrazione da corpi contundenti (sassi), un buon drenaggio dell’acqua e contemporaneamente una riduzione del rumore di fondo, consentendo, in tal modo, massimo comfort.

Il nuovo super single è realizzato con una mescola speciale che permette di conciliare aderenza e resa chilometrica, assicurando bassissima resistenza al rotolamento e minori consumi di carburante. La mescola permette, inoltre, al pneumatico di lavorare a temperature più basse in condizioni di utilizzo che comportano un elevato surriscaldamento, assicurando un ridotto affaticamento della carcassa e una vita più lunga del pneumatico in situazioni di grande stress.

MT National 3 è disponibile al momento nella misura 385/65R22,5.

Tag: , ,

Categoria: Notizie, Ricostruzione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *