Texa CARe: l’auto del futuro è qui

19 maggio 2015 | 0 Commenti
 
Texa CARe: l’auto del futuro è qui
Texa CARe: l’auto del futuro è qui

Negli ultimi anni la tecnologia, l’elettronica e la connettività hanno rivoluzionato sia la nostra società che le persone. Oggi siamo continuamente connessi in rete e gli smartphone rappresentano solo il primo passo. Nelle nostre case ci sono frigoriferi che avvertono autonomamente della scadenza del cibo, piante che comunicano agli innaffiatoi quando hanno bisogno d’acqua, sveglie che si attivano in anticipo se ci sono code sulla via del lavoro. Questo è il futuro e l’officina, ovviamente, farà parte di questa rivoluzione. Ne farà parte da settembre, quando Texa CARe, lo strumento “che offre all’automobilista i servizi dell’auto del futuro”, sarà lanciato sul mercato. Texa CARe è un dispositivo miniaturizzato che viene installato nella presa di diagnosi OBD dell’automobile. Una volta collegato e configurato, Texa CARe dialoga con le diverse centraline elettroniche del veicolo, non solo a livello base OBD, ma anche con quello di diagnosi specifica del costruttore. Tramite Bluetooth, Texa CARe si connette allo smartphone del guidatore, utilizzandolo come interfaccia di visualizzazione e di comunicazione sia verso l’officina (in caso di manutenzione ordinaria e straordinaria) che verso la centrale operativa Texa (in caso di incidente o malore).

Grazie a CARe, il rapporto tra il cliente e l’officina non sarà più lo stesso e entrambe le parti potranno beneficiare di grandi vantaggi, primo dei quali la sicurezza del guidatore: CARe infatti permette all’auto di entrare in rete e offrire tre tipi principali di servizi: la sicurezza per se stesso, per la famiglia e per il veicolo.

2Per il primo aspetto, nell’eventualità di un incidente, Texa CARe lo rileva automaticamente e, tramite il telefonino del guidatore, attiva immediatamente i soccorsi se l’automobilista non interrompe un conto alla rovescia. Questo è possibile grazie alla centrale operativa Texa, attiva H24, 7 giorni su 7. In caso di malore, od altra emergenza non legata ad un incidente, la richiesta di soccorso è invece attivabile manualmente dall’automobilista direttamente dalla App. Anche in questo caso, la centrale operativa si adopera immediatamente per cercare di contattarlo e allertare eventuali soccorsi.

Per quel che riguarda la sicurezza della famiglia, CARe offre una serie di funzioni aggiuntive: gestisce le scadenze (bollo, assicurazione, revisione, patente, ricorda quando cambiare le gomme, procedere con l’inversione, controllare il livello dell’olio e molto altro), mostra un cruscotto esteso virtuale con dati in tempo reale, offre diverse funzionalità per migliorare i consumi e lo stile di guida, aiuta a trovare dove è posteggiata l’auto, monitora i figli neopatentati, rendiconta i viaggi e le spese. L’App sul telefono si occuperà di tutto, liberando il guidatore da molte incombenze.

Infine, Texa CARe si occupa della sicurezza del veicolo: una volta installato nella presa diagnostica dialoga con l’elettronica dell’automobile e in caso di anomalia o di malfunzionamento avverte immediatamente il guidatore tramite la App, indicando con diversi colori la gravità del problema e trasmettendo contemporaneamente all’officina un report diagnostico. Il guidatore potrà così contattare il proprio meccanico per ricevere le indicazioni per fronteggiare l’emergenza, prendendo appuntamento per risolvere il problema, se non urgente.

Bruno Vianello, presidente Texa

Bruno Vianello, presidente Texa

Tutto questo è possibile grazie a CARe, il dispositivo OBD più piccolo al mondo. Le dimensioni sono un fattore fondamentale, perché la raggiungibilità della presa OBD non è sempre immediata. “CARe è il prodotto più basso possibile sul mercato” ha affermato Bruno Vianello, presidente Texa. “Questo ci permette di avere una compatibilità del 97% con il parco auto circolante.”

Oltre al dispositivo, è necessario solamente uno smartphone e l’App, disponibile per iOS e Android. Il collegamento è semplicissimo: per comunicare i dati di diagnostica e sicurezza, Texa CARe si connette tramite Bluetooth LowEnergy allo smartphone del cliente e lo utilizza come interfaccia di visualizzazione e di comunicazione verso l’officina in caso di guasti o necessità manutentive e verso la centrale di telesoccorso in caso di incidente. Il cliente dovrà solamente recarsi da un installatore ufficiale che configurerà il dispositivo per le specifiche della vettura (diagnosi proprietaria). Ogni strumento può essere connesso a 7 dispositivi.

“Inoltre, strategicamente, Texa ha pensato che il prodotto non deve generare spese telefoniche mensili aggiuntive all’automobilista, quindi è stato studiato per funzionare avvalendosi del telefono del guidatore stesso, utilizzando così il suo piano tariffario esistente” ha affermato Vianello.

Se finora si è parlato dei vantaggi dell’automobilista, è il momento di parlare dei vantaggi dell’officina. La fidelizzazione del cliente raggiungerà nuovi e più elevati livelli, perché gli si offre un servizio innovativo, moderno ed efficiente, che le tradizionali officine non offrono. L’officina può sempre conoscere lo stato dell’auto del proprio cliente e comunicargli per tempo scadenze, necessità di tagliandi, cambi olio o sostituzioni batterie, aumentando così le possibilità di contatto, l’efficienza e la professionalità. Inoltre, l’officina risparmia tempo: se prima era abituata a scoprire il problema, aspettando che fosse l’automobilista a portare l’auto, ora conoscerà in anticipo il guasto grazie a CARe, che avrà già comunicato la diagnosi.

“Il progetto partirà in Italia da settembre, per poi espandersi al resto d’Europa. La copertura invece comprende già l’estero” ha affermato Thomas Grones, Product Manager di Texa CARe. “Per quel che riguarda la rete di distribuzione e installazione, abbiamo calcolato che nel nostro paese ci sono circa 10.000 potenziali installatori. Inoltre, CARe può essere esteso anche alle flotte.”

3Texa CARe è un prodotto destinato, in ultima analisi, all’automobilista. Per questo motivo, e per far conoscere Texa al grande pubblico, è stato pensato e realizzato anche un sito di prodotto e di approfondimento dedicato che sarà raggiungibile all’indirizzo: www.texa.care. Tutto il materiale di comunicazione per l’utente finale (depliant, video ecc..) avrà come rimando il sito. E’ un sito responsive, su singola pagina, moderno e soggetto ad aggiornamenti continui nei contenuti (che saranno trasferiti anche sui canali social) che permette di approfondire e rispondere alle mille domande che l’utente potrebbe porsi o avere nel scegliere di installare Texa CARe e vivere in anticipo i servizi dell’auto del futuro.

“Grazie a questo prodotto, su cui Texa ha investito davvero tantissimo – ha affermato Vianello – le famiglie potranno avere un rapporto con l’auto molto più sicuro e tranquillo. Inoltre, costerà solamente 99 euro iva compresa, con i primi 6 mesi di servizio gratuito e successivamente un canone di 2,5 euro al mese. Possiamo davvero dire che il nome CARe è azzeccato: ci prendiamo cura dell’automobilista, della sua famiglia, della sua auto e anche delle officine.”

Tag: , ,

Categoria: Mercato, Notizie, Notizie prodotti, Vettura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *