A Livorno il Villaggio Michelin per la Sicurezza Stradale 2015

5 maggio 2015 | 0 Commenti
 
A Livorno il Villaggio Michelin per la Sicurezza Stradale 2015
A Livorno il Villaggio Michelin per la Sicurezza Stradale 2015

Il Villaggio Michelin concluderà a Livorno, il 10 maggio, la Settimana Mondiale della Sicurezza Stradale voluta dall’ONU. Dalla sua nascita, a Torino il 15 ottobre 2011, l’obiettivo del Villaggio è sensibilizzare tutti, a partire dai due anni di età, alla sicurezza stradale, attraverso divertenti attività formative ed esperienze pratiche. L’obiettivo di Michelin, Polizia di Stato e Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti è insegnare a tutti, fin dall’infanzia, un comportamento responsabile e la consapevolezza che, contrariamente a quanto si possa pensare, i rischi non si trovano solo nelle situazioni difficili o estreme, ma si presentano quotidianamente, su ogni strada.

A questo fine, Michelin collabora con organizzazioni internazionali impegnate nel campo dell’incidentologia e della sicurezza stradale. Con FIA, Federazione Internazionale dell’Automobile, Michelin ha lanciato una campagna mondiale di comunicazione per diffondere la conoscenza delle 10 Regole d’Oro per la sicurezza stradale (www.goldenrules-fia-michelin.com). La campagna fa parte del progetto FIA Action for Road Safety, nell’ambito del Decennio di Azione per la Sicurezza Stradale voluto dall’ONU (2011-2020), che si prefigge di salvare cinque milioni di vite in dieci anni.

La Terza Settimana Mondiale della Sicurezza Stradale si trova a metà strada del Decennio voluto dall’ONU. È il momento di fare una tappa. Sostiamo per un giorno in piazza della Repubblica, a Livorno, perché ognuno riprenda poi a viaggiare, ma in modo più consapevole e sicuro.

L’edizione 2015 è realizzata in collaborazione con il Comune di Livorno e la Polizia Municipale, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, il Ministero degli Interni e la Polizia Stradale.

“Sono contento che i cittadini, soprattutto i più giovani, abbiano questa opportunità di confrontarsi con tecnici ed esperti della guida sicura e di capire l’importanza del rispetto delle regole da parte di tutti, automobilisti, pedoni o sulle due ruote. Educazione e comunicazione sono strumenti irrinunciabili di prevenzione degli incidenti stradali, per questo ben vengano momenti dimostrativi e didattici come quelli organizzati nell’ambito del “Villaggio Michelin”, capaci di responsabilizzare all’uso consapevole della strada. Questa iniziativa è in piena sintonia con le politiche sulla mobilità sostenibile attuate dall’amministrazione, che puntano a sciogliere i problemi legati alla sicurezza stradale anche attraverso l’adozione di strumenti quali, ad esempio, lo sviluppo delle cosiddette “Zone 30”. Sono convinto che una condotta veicolare ambientalmente compatibile sia anche sicura, poiché riduce il rischio di incidenti, ma è indubbio che il rispetto del codice della strada rappresenti il pilastro sul quale ogni azione di politica sulla mobilità deve potersi reggere ha affermato Filippo Nogarin, Sindaco di Livorno.

Le attività del Villaggio Michelin di piazza della Repubblica

C’è una… piazza nella piazza! Il centro del Villaggio è il punto di incontro per tutti, perché vi si svolge la Michelin Bike Ride, cui partecipano i bambini dai 5 agli 11 anni. La Michelin Bike Ride è una gincana divertente, tra segnali stradali in miniatura, casette e ostacoli. Dà il ritmo alla “domenica del Villaggio”, perché si svolge in momenti diversi della giornata. Prima di partire, si assiste a una lezione di teoria vivace e interattiva, animata anche da Maestri Italiani di Mountain Bike. A Livorno i bambini saranno capitanati dal campione di Bike Trial Dario Jacoponi, vincitore di 4 campionati italiani, che l’anno scorso ha risalito i 500 gradini della Grotta Gigante di Trieste in bicicletta in 22 minuti. Tutti gli iscritti ricevono un caschetto conforme UE e a tutti i partecipanti, a fine prova, verrà consegnato il diploma di “Michelin Bike Rider”, presso l’Infopoint. Per tutti ci sarà la merenda, offerta da Eismann, partner storico della manifestazione. L’iscrizione e la partecipazione sono completamente gratuite.

Prenotazioni Bike Ride e informazioni:
Tel. 340 1131 419 in orari d’ufficio oppure online, sul sito:
www.michelin.it/il-gruppo/Villaggio-Sicurezza
L’organizzazione si riserva di chiudere anticipatamente le prenotazioni per raggiungimento numero massimo o per motivi organizzativi e di sicurezza.
Le prenotazioni, effettuate online oppure al telefono, devono essere completate direttamente domenica 10 maggio in piazza della Repubblica a Livorno presso le tende iscrizioni, consegnando il modulo di autorizzazione alla partecipazione compilato e firmato dal genitore o da chi ne fa le veci.
Le prenotazioni si chiudono giovedì 7 Maggio 2015.

Oltre alla Bike Ride, le attività del Villaggio di piazza della Repubblica sono:

Nel suo gazebo, l’Omino Michelin invita…: a farsi un #Selfie con #SaveKidsLives, postarlo sul proprio profilo Facebook taggando Michelin Italia (www.facebook.com/MichelinItalia). Dopo il Villaggio Michelin per la Sicurezza Stradale del 10 maggio a Livorno, il “#Safie” farà parte di una gallery.

Polizia Municipale di Livorno: sarà presente con l’aula mobile per la sicurezza stradale e sicurezza urbana, un veicolo allestito all’interno come una vera e propria aula, decorato con immagini di segnaletica stradale e dotato di uno schermo Tv e di un computer: gli agenti proietteranno al suo interno video e slide – diversificate a seconda dell’età dei ragazzi – relative al corretto comportamento da tenere in strada, coinvolgendo i ragazzi in una lezione interattiva e sensibilizzandoli al rispetto delle regole per la propria e altrui incolumità. La Polizia Municipale sarà inoltre presente anche con uno stand nel quale gli agenti distribuiranno gadget e spiegheranno ai ragazzi il funzionamento di etilometro e autovelox. Inoltre, tramite l’utilizzo di speciali occhiali che simulano lo stato di ebbrezza, i ragazzi potranno verificare gli effetti che l’abuso di alcool produce sulla propria percezione visiva.

Stand della Polizia di Stato, partner del tour. Esposizione di dispositivi e automezzi attrezzati, prove con gli occhiali a lenti distorcenti, che permettono di rendersi conto della percezione alterata della realtà, delle distanze e della direzione quando si è bevuto troppo. Verranno anche proiettati video sull’infortunistica stradale e sulla mobilità in bicicletta.

Area del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti: distribuzione gadget utili per la sicurezza stradale.

Stand dell’Inail di Livorno: qui verrà distribuito materiale informativo sulle attività svolte dall’Inail in ambito di prevenzione, assicurazione, garanzia e protezione. Verranno anche proiettati film di Napo, realizzati in animazione computerizzata, che illustrano personaggi del mondo del lavoro che affrontano problemi legati alla sicurezza. Il personaggio principale, Napo, e i suoi compagni comunicano senza utilizzare parole. Le loro storie hanno valore educativo e il linguaggio universale di Napo rende i suoi film adatti a qualsiasi pubblico.

Baby Corner: uno spazio per i più piccoli (dai 2 ai 4 anni), con un percorso da svolgere in triciclo o cavalcabili, tanti giochi e colori.

Controllo della vista: presso lo stand di Ottica Pardini sarà a disposizione tutta la giornata personale specializzato per un controllo della vista gratuito.

Simulatore di impatto e ribaltamento e crash test: un’auto montata su bracci meccanici offrirà una simulazione molto realistica di cosa succede in caso di ribaltamento, permettendo di verificare l’utilità e il corretto utilizzo delle cinture di sicurezza e dell’airbag. Il crash test dimostrerà il corretto uso dei seggiolini per i bambini e delle cinture di sicurezza in caso di impatto. La prova è riservata ai maggiori di 18 anni ed è soggetta a firma di liberatoria.

Simulatore di guida scooter: permette di cimentarsi in prove virtuali per apprendere le tecniche di guida sicura, le regole della strada e testare i propri riflessi.

Stand della Misericordia di Livorno. Esposizione di mezzi di pronto intervento e dimostrazioni per imparare a valutare la gravità di un evento e prestare soccorso.

Tag: , ,

Categoria: Mercato, Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserire il numero mancante: *